Ticino, 16 gennaio 2019

Targhe ticinesi clonate in Serbia: l'incubo di due donne del Sopraceneri

Due donne del Sopraceneri sono state perseguitate da una società di incasso svizzera per non aver pagato le rispettive multe in Serbia. Peccato che entrambe le donne in Serbia non ci hanno mai messo piede.

Come riferito da La Regione, la multa però è accompagnata con tanto di foto. E qui nasce l'inghippo. Le targhe delle due sfortunate protagoniste risultano, infatti, clonate nei Balcani. Entrambe le donne – riporta il quotidiano – hanno deciso di dimostrare la loro estraneità ai fatti per evitare di incappare in sanzioni peggiori.

"È disarmante sapere che uno sconosciuto usa i tuoi dati a scopi illeciti. Ti chiedi come ha fatto ad appropiarsene e ti chiedi cosa sa effettivamente di te.", ha detto a La Regione una delle due donne che solo dopo alcuni mesi si è rivolta alla polizia giudiziaria per segnalare la falsificazione della sua targa.

Leggermente diverso il modus operandi dell'altra donna coinvolta. "Questa situazione ha messo a dura prova la mia pazienza. Essere vittima di pressanti richieste di pagamento per un'infrazione mai commessa è scioccante. Mi sono rivolta alla Sezione della Circolazione di Camorino e hanno attestato che il giorno dell'infrazione le mie targhe non erano sul veicolo da loro indicato".

Guarda anche 

Giù i premi di cassa malati nel 2022: è la prima volta dal 2008

Nel 2022 l’onere dei premi dell’assicurazione malattie per le economie domestiche svizzere diminuirà nettamente. Questo calo si giustifica con la di...
28.09.2021
Ticino

Morto il ciclista investito a Lamone

LAMONE – La Polizia cantonale comunica che l'81enne ciclista svizzero domiciliato nel Luganese, vittima dell'incidente avvenuto il 14.09.2021 (vedi articoli...
28.09.2021
Ticino

Mendrisio, San Martino si inchina al Coronavirus: annullata l'edizione 2021

Game over, anche per quest’anno. La storica fiera di San Martino a Mendrisio, in programma dall’11 al 14 novembre, si arrenda di nuovo al Covid. Lo ha comu...
28.09.2021
Ticino

Lugano, "Sesso, droga e... schiamazzi: e nessuno vuole intervenire"

*Articolo dal Mattino della Domenica Il centro di Lugano, ed in particolare la zona fra via al Forte e la sede della ex banca nazionale, è sempre stato un luogo...
27.09.2021
Ticino