Svizzera, 14 gennaio 2019

Dipendente del DFAE sospettato di pedopornografia

La Svizzera è stata informata a fine aprile 2018 dagli Stati Uniti. Del caso se ne occuperà la giustizia bernese

Guai in vista per un dipendente del Dipartimento federale degli affari esteri, impiegato in Italia. L'uomo, infatti, è sospettato di aver condiviso materiale pedopornografico utilizzando server della Confederazione.

Del caso, su richiesta del Tribunale penale federale (TPF), se ne occuperà la giustizia bernese. Il TPF comunica inoltre che la Svizzera è stata informata del caso a fine aprile 2018 dagli Stati Uniti.

Le ricerche hanno permesso di scoprire che foto e video con bambini erano stati condivise tramite server dell'Ufficio Federale dell'informatica e della telecomunicazione (UFIT).

Guarda anche 

Inciucio PLR-PPD, "la lunga coda di paglia dei novelli sposi"

*Dal Mattino della Domenica. Di Lorenzo Quadri All’interno del nuovo partito unico euroturbo PLRPPD, il nervosismo cresce proporzionalmente all’avvicinarsi...
15.10.2019
Svizzera

La professoressa di diritto: "La Guardia Pontificia non rispecchia la Svizzera moderna perchè discrimina le donne"

La Guardia Svizzera Pontificia disporrà a breve di una nuova caserma. Costo dell'operazione: 55 milioni di franchi e per quanto riguarda il numero di uomini su...
15.10.2019
Svizzera

Investe una poliziotta al posto di blocco: arrestato 20enne

Un ventenne alla guida di un’automobile rubata ha forzato stamane a Winterthur (ZH) un posto di blocco della polizia, travolgendo un’agente di 39 anni, rimast...
14.10.2019
Svizzera

Mancanza di personale, le FFS devono cancellare treni e offire bus sostitutivi

A causa della carenza di macchinisti, questo fine settimana le FFS hanno bloccato tutto il giorno il traffico ferroviario su una linea secondaria che collega Olten (SO) a...
14.10.2019
Svizzera