Magazine, 13 gennaio 2019

Prese un monopattino dai rifiuti: licenziata! Può tornare al lavoro

La donna riceverà anche un risarcimento di 12 mensalità di stipendio

TORINO (Italia) – Aveva preso un monopattino dalla spazzatura per regalarlo al figlio, un monopattino destinato al macero, ma venne licenziata il 30 giugno del 2017 dalla Cidiu, l’azienda torinese che si occupa della raccolta dei rifiuti. Ora Aicha Elisabethe Ounnadi, 41 anni, può tornare a lavorare: lo ha stabilito il giudice che ha annullato il licenziamento, disponendo anche un risarcimento di 12 mensilità.

La 41enne aveva recuperato il monopattino che qualcuno aveva deciso di buttare, per donarlo al figlio. “Si è appropriata di un bene non di sua proprietà”, aveva spiegato l’azienda lasciandola a casa. “A tutti i dipendenti è stato detto che non è ammesso appropriarsi di beni provenienti dalla raccolta dei rifiuti”.

Guarda anche 

GALLERY – Sanremo e i look sul palco: i social emettono i verdetti

SANREMO (Italia) – Come sempre, quando si avvicina il Festival di Sanremo, in tantissimi giurano di non guardarlo, ma poi… lo share, anche in Ticino, è...
06.02.2020
Magazine

“Mi mandano gli alieni, devo unirmi sessualmente a te per la sopravvivenza della razza”. Condannato lo stalker della Ferilli

ROMA (Italia) – Leggendo la notizia si potrebbe pensare a uno scherzo, a una follia, a una cosa impossibile che avvenga e invece è tutto vero. Per fortuna pe...
04.02.2020
Magazine

Si sporge da una scogliera per un selfie: precipita per 30 metri e muore a 21 anni

SYDNEY (Australia) – Una tragedia assurda, causata dalla smania di un selfie estremo da migliaia di like: Madalyn Davis, modella molto conosciuta come influencer e ...
14.01.2020
Magazine

Riceve una multa (salata) per aver buttato la posta in un cestino pubblico

Una multa di 330 franchi per aver gettato la posta ricevuta, ossia qualche busta e dei giornali, in un cestino sul marciapiede davanti a casa. È la contravvenzione...
20.10.2019
Svizzera