Magazine, 13 gennaio 2019

Prese un monopattino dai rifiuti: licenziata! Può tornare al lavoro

La donna riceverà anche un risarcimento di 12 mensalità di stipendio

TORINO (Italia) – Aveva preso un monopattino dalla spazzatura per regalarlo al figlio, un monopattino destinato al macero, ma venne licenziata il 30 giugno del 2017 dalla Cidiu, l’azienda torinese che si occupa della raccolta dei rifiuti. Ora Aicha Elisabethe Ounnadi, 41 anni, può tornare a lavorare: lo ha stabilito il giudice che ha annullato il licenziamento, disponendo anche un risarcimento di 12 mensilità.

La 41enne aveva recuperato il monopattino che qualcuno aveva deciso di buttare, per donarlo al figlio. “Si è appropriata di un bene non di sua proprietà”, aveva spiegato l’azienda lasciandola a casa. “A tutti i dipendenti è stato detto che non è ammesso appropriarsi di beni provenienti dalla raccolta dei rifiuti”.

Guarda anche 

GALLERY – 53 anni e non sentirli: il regalo di compleanno lo fa Pamela

53 anni. L’età a una donna, si sa, non si domanda mai, ma Pamela Anderson non può proprio aver paura degli anni e del tempo che passa. L’ex bagn...
03.07.2020
Magazine

VIDEO – Coronavirus, il video del momento: in Spagna la polizia ferma un T-Rex

MURCIA (Spagna) – State in casa! Uscite soltanto per le cose indispensabili, come fare la spesa, andare in farmacia o andare al lavoro! Quante volte le avrete senti...
19.03.2020
Magazine

Tutti con la voglia di uscire a correre. “Ma che problemi avete?”

“Continuiamo a vedere tantissima gente che fa jogging e corre anche in più di una persona. È una cosa vietata adesso, non fatelo! Non è proprio...
17.03.2020
Magazine

Il Coronavirus colpisce anche la “Bond Girl”: positiva la Kurylenko

“Richiusa in casa dopo aver saputo di essere positiva al coronavirus”. Con questo parole Olga Kurylenko, attrice franco-ucraina, ha comunicato via social ai s...
16.03.2020
Magazine