Mondo, 10 gennaio 2019

"Impiccate i bianchi", condannato il rapper che inneggiava alla violenza contro i bianchi

La procura di Parigi ha richiesto ieri una pena sospesa di 5'000 euro contro Nick Conrad, un rapper processato per "provocazione diretta a commettere crimini contro la vita" (vedi articoli correlati), riportano i media francesi. L'uscita in settembre del videoclip "Pendez les blancs" ("impiccate i bianchi") sulla piattaforma YouTube ha suscitato un'ondata di sdegno nei confronti del rapper e numerose condanne da parte di esponenti della società civile. Una delle scene mostra il rapper che mette un revolver nella bocca di un uomo bianco prima di sparargli. In un'altra scena, la vittima viene mostrata impiccata.

"Come posso essere sicuro che alcune persone non lo vedano come un appello alla
violenza?" ha chiesto il giudice, citando un passaggio della canzone in cui il rapper appellava a uccidere "bambini bianchi [...] negli asili nido". Il rapper ha risposto: "Conto sul fatto che l'appello è esagerato per essere per essere preso sul serio". Un argomento che non ha convinto il pubblico ministero che ha ritenuto che il rapper "è andato oltre i limiti autorizzati dalla libertà di espressione".

Tuttavia, per il magistrato, il rapper, che ha nel frattempo perso il suo lavoro di receptionista in un palazzo parigino dopo la diffusione del suo video ha "in parte già pagato le conseguenze del suo atto" per motivare la condanna piuttosto mite inflitta.

Guarda anche 

Asilante a processo con l'accusa di aver ucciso il figlio e ustionato un’anziana

L’atto d’accusa fa rabbrividire. Un 35enne e sua moglie, entrambi congolesi, sono accusati dalla procura vodese di aver brutalmente picchiato il loro figlio p...
23.05.2020
Svizzera

Picchiarono cinque donne fuori da una discoteca, condannati quattro “francesi"

Dopo 23 ore di dibattimenti, alle 3.30 della scorsa notte sono stati condannati quattro uomini, detentori di passaporto francese, che nel 2018 avevano aggredito cinque gi...
21.05.2020
Svizzera

Macron ha perso la maggioranza dei seggi in Parlamento

La République en Marche (Lrem), il partito politico fondato dal presidente francese Emmanuel Macron nel 2016, ha perso la maggioranza assoluta dei s...
21.05.2020
Mondo

Dopo 34 anni in Svizzera, espulso per abusi sessuali, maltrattamenti al figlio e debiti

Dopo 34 anni, un cittadino congolese dovrà lasciare la Svizzera per abusi sessuali, maltrattamenti, debiti e più in generale una scarsa integrazione nel nos...
15.05.2020
Svizzera