Mondo, 07 gennaio 2019

La Germania corre in aiuto della Sea Watch: “Pronti ad accogliere”

Il Paese teutonico è pronto a intervenire in favore delle 49 persone bloccate nel Mediteranneo sulla Sea Watch e sulla Sea-Eye, ma “nell’ambito di una soluzione europea”

BERLINO (Germania) – Si muove la Germania in favore dei 49 migranti bloccati nel Mediterraneo da prima di Natale a bordo delle due ONG, la Sea Watch e la Sea-Eye. Berlino si è detto “disponibile a partecipare all’accoglienza dei profughi, all’interno di un ambito di una soluzione solidale europea”: il Governo tedesco ha anche avviato “intensi contatti e colloqui” con la Commissione UE per risolvere l’emergenza.

Il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, nel contempo ha aperto alla possibilità che l’Italia accolga 15 delle 49 persone, non solo donne e bambini, “solo se Malta concede lo sbarco e tutti rispetteranno le regole”. Un’idea che non andrebbe contro le linee guida del Viminale e di Matteo Salvini.

La Valletta alla fine dovrebbe cedere alle pressione di Bruxelles, dove si sta cercando un accordo anche sui 249 profughi arrivati nelle scorse settimane. In questo caso però l’Italia si è già tirata fuori: “Toccherà ad altri Paesi”.

Guarda anche 

"L'UE si prepari al terremoto populista"

Steve Bannon, ex consigliere del presidente americano Donald Trump, si è recato in Germania per incontrare il capolista delle elezioni europee di AfD Joerg Meuthen...
17.05.2019
Mondo

Violentarono una ragazza a Como, arrestati 7 anni dopo

Tre cittadini ghanesi avevevano violentato una ragazza di 20 anni a Como nel 2012 e, dopo 7 anni a piede libero, sono finalmente stati arrestati.    Come rife...
13.05.2019
Mondo

Rifugiato con tre mogli, 14 figli e nessun lavoro: “Non vedo l'ora che diventiamo tedeschi”

Abboud Sweid è un rifugiato siriano che ha ottenuto asilo in Germania nel 2015. Ha tre mogli e 13 figli, che presto saranno 14. Dal momento che non lavora, lo stat...
13.05.2019
Mondo

Dal Ticino i migranti mandano oltre 100 milioni di franchi verso i paesi d'origine

125 milioni di franchi l'anno: è questa la somma che i migranti inviano dal Ticino verso il proprio paese d'origine. Il dato, riportato domenica da il Caff...
12.05.2019
Ticino