Mondo, 07 gennaio 2019

La Germania corre in aiuto della Sea Watch: “Pronti ad accogliere”

Il Paese teutonico è pronto a intervenire in favore delle 49 persone bloccate nel Mediteranneo sulla Sea Watch e sulla Sea-Eye, ma “nell’ambito di una soluzione europea”

BERLINO (Germania) – Si muove la Germania in favore dei 49 migranti bloccati nel Mediterraneo da prima di Natale a bordo delle due ONG, la Sea Watch e la Sea-Eye. Berlino si è detto “disponibile a partecipare all’accoglienza dei profughi, all’interno di un ambito di una soluzione solidale europea”: il Governo tedesco ha anche avviato “intensi contatti e colloqui” con la Commissione UE per risolvere l’emergenza.

Il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, nel contempo ha aperto alla possibilità che l’Italia accolga 15 delle 49 persone, non solo donne e bambini, “solo se Malta concede lo sbarco e tutti rispetteranno le regole”. Un’idea che non andrebbe contro le linee guida del Viminale e di Matteo Salvini.

La Valletta alla fine dovrebbe cedere alle pressione di Bruxelles, dove si sta cercando un accordo anche sui 249 profughi arrivati nelle scorse settimane. In questo caso però l’Italia si è già tirata fuori: “Toccherà ad altri Paesi”.

Guarda anche 

La Spagna socialista minaccia i proprietari dell'Aquarius con una multa di quasi un milione di euro per aver trasportato migranti

ll clamore mediatico e da parte della sinistra è stato grande quando l'Italia ha approvato in giugno un decreto in giugno che impone multe alle navi private ch...
18.07.2019
Mondo

Dei corsi di nuoto per i richiedenti l'asilo per far diminuire gli annegamenti

Quasi la metà delle vittime di annegamento in Svizzera sono di origine straniera. Nel 2018 sono state 37 persone a perdere la vita l'anno scorso in laghi e cor...
18.07.2019
Svizzera

"The Game": Il gioco dei migranti pronti a entrare in Italia

Vucjak – Uno dei giovani nepalesi indossa una maglietta bianca con una grande scritta: “World tour”, giro del mondo. Il gruppetto avanza nella bosc...
15.07.2019
Mondo

Rifugiato siriano si lamenta di non poter andare in vacanza in Siria, "la Germania è stressante, bisogna fare una pausa ogni tanto"

Un rifugiato siriano residente in Germania si è lamentato sui social media di non poter andare in vacanza in Siria perché aveva "qualcosa di importante...
11.07.2019
Mondo