Svizzera, 07 gennaio 2019

La camicia azzurra con gli Edelweiss? Razzista e xenofoba!

Le Stelle alpine creano ancora scompenso. La camicia contadina con gli Edelweiss ricamati ha fatto riprendere cinque studenti.

BERNA - Una camicia azzurrina con le stelle alpine ricamate. È stata la causa di polemiche verso cinque studenti di Erlach nel Canton Berna. Agli adolescenti che si erano presentati ad una festa scolastica con la tradizionale camicia è stato chiesto di cambiarsi.
Dal SonntagsBlick che ha riportato la notizia: i cinque ragazzi- sono rimasti “sconvolti” quando il professore gli ha ripresi sostenendo che avrebbero dovuto indossare qualcos’altro. Gli adolescenti hanno risposto senza imporsi: «Non eravamo a conoscenza che la camicia potesse essere ritenuta razzista e xenofoba».
La giustificazione del professore è stata la seguente: «Era stato concordato che tutti avrebbero dovuto indossare dei capi scuri». Il direttore della scuola, Matthias Schmocker, ha confermato che anche a un ragazzo che indossava una maglietta del club di hockey della capitale è stato chiesto di cambiarsi.
Alla fine del 2015 in una scuola media di Gossau un gruppo di dieci studenti si era presentato a scuola con l’indumento polemizzato ed alla richiesta di un professore di cambiarsi, si erano giustificati spiegando di voler semplicemente mostrarsi «svizzeri fieri e patriottici». Il direttore aveva sottolineato che il capo Edelweiss «non viola le regole del codice di abbagliamento e non è vietato», ma «uno studente che la indossa è normale, dieci lo fanno per mandare un messaggio».
La madre della camicia con le Stelle alpine Therese Jenni si era detta «dispiaciuta che un prodotto svizzero dovesse fare le spese di una scelta politica», precisando che le sue camicie da lotta svizzera «sono senz’altro tradizionali, ma non sono di certo uno strumento di propaganda». La 62enne si era detta «fiera di essere svizzera» e comprensiva nei confronti di «giovani che vogliono provare a distinguersi dai loro compagni stranieri portando una camicia con gli Edelweiss», tuttavia, «non significa che lo approvi» aveva precisato.
 
Fonte: tio.ch
 

Guarda anche 

Una Consigliere nazionale dei Verdi vuole abolire il primo d'agosto e sostituirlo con una festività per le donne

Il 16 marzo 1971 è indubbiamente una data importante. La Svizzera introduce il suffragio femminile, una delle ultime nazioni in Europa a farlo. Tuttavia, questa da...
24.05.2019
Svizzera

"Chi non ha impegni importanti è pregato di scendere", le FFS alle prese con treni troppo pieni

"Come pendolare ho già visto un sacco di cose, ma questo oltrepassa tutto" racconta un utente delle FFS al portale “20 minuten”. Gioved&igrav...
23.05.2019
Svizzera

Accordo quadro, il Consiglio federale prende tempo

In risposta a diverse richieste, provenienti da più parti, di condurre ulteriori negoziati per migliorare l'accordo istituzionale negoziato con l'UE, il Co...
23.05.2019
Svizzera

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna du...
22.05.2019
Svizzera