Opinioni, 20 dicembre 2018

Massimiliano Robbiani- Mendrisio: ultimo Consiglio comunale dell’anno con i preventivi 2019

La gestione del Comune di Mendrisio non si può dire vada male. Alcuni bei cambiamenti rispetto al passato sono stati introdotti dal Municipio, ma molto è ancora da migliorare. I conti finanziari presentano cifre al solito un po’ allarmistiche e questa è la prima cosa da modificare. Serve a poco fare allarmismo e poi ritrovarsi con consuntivi in positivo. Ma forse è un dettaglio dettato dalla prudenza dell’Esecutivo. Una prudenza che, però, non deve essere una mancanza di coraggio. A Mendrisio c’è tanto da fare e il coraggio deve sempre esserci in ogni decisione del Municipio.

E` lo stesso coraggio che bisognerebbe avere nell’affrontare le AIL in merito al riscatto delle linee da parte di AIM: è una trafila che va avanti da secoli e che questo Municipio non riesce a sbloccare.  “Muoversi” deve diventare la parola d’ordine per chi si sta occupando (poco) di questo capitolo…

Ci sono poi le spese obbligatorie che scaturiscono da accordi particolari con enti esterni che sono incontrollabili. Non tanto perchè siano cifre allarmanti o esagerate,
ma perché non si ha nessun accesso ai conti degli enti in questione. In pratica, per esempio, la Città versa mezzo milione di franchi all’anno al SAM senza che il consiglio comunale e la sua commissione della gestione possano vedere i conti. Non mi sembra normale, e comunque non corretto. I contributi pro capite a scatola chiusa non sono trasparenti e invece la trasparenza deve esserci sempre.

Concludo con la solita nota dolente per le squadre esterne dell’UTC il cui operato appare a tutti disorganizzato e poco efficace. Serve una coordinazione vera che permetta di avere una manutenzione degna di una città anche e soprattutto nei quartieri. Gli abitanti se ne lamentano e è inutile continuare sulla stessa strada e con questo stesso metodo. All’UTC le cose vanno riorganizzate!

Infine un monito agli eletti : la campagna elettorale non è iniziata e anche se lo fosse prima di pensare ai propri seggi bisogna pensare ai cittadini. Questo vale per tutti!

Massimiliano Robbiani
Capo Gruppo
Lega dei Ticinesi, UDC e indipendenti


Guarda anche 

Docente criticata dagli allievi, il DECS sapeva almeno da un anno

Il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport era a conoscenza almeno da marzo 2017 di lamentele sull'operato della docente di tedesco delle scuole...
21.02.2019
Ticino

Antonio Caggiano – “Leghista da sempre”

Nei giorni scorsi ho preso posizione nei confronti di un candidato del PS per il suo comportamento durante la trasmissione “Sotto a chi tocca”, nella quale i ...
20.02.2019
Opinioni

Amanda Rückert - Richiesta sistematica dell’estratto del casellario giudiziario: un successo

Dal 2015 il Dipartimento delle istituzioni  ha introdotto l’obbligo per i cittadini stranieri di presentare l’estratto del casellario giudiziario alla ri...
18.02.2019
Opinioni

"Al Consiglio federale piace farsi prendere in giro dall’Italia? A noi no"

"Sconcerto, ma nessuna sorpresa". La Lega dei Ticinesi, in un comunicato trasmesso ai media, prende posizione sulla risposta del Consiglio federale all'inte...
14.02.2019
Ticino