Opinioni, 20 dicembre 2018

Massimiliano Robbiani- Mendrisio: ultimo Consiglio comunale dell’anno con i preventivi 2019

La gestione del Comune di Mendrisio non si può dire vada male. Alcuni bei cambiamenti rispetto al passato sono stati introdotti dal Municipio, ma molto è ancora da migliorare. I conti finanziari presentano cifre al solito un po’ allarmistiche e questa è la prima cosa da modificare. Serve a poco fare allarmismo e poi ritrovarsi con consuntivi in positivo. Ma forse è un dettaglio dettato dalla prudenza dell’Esecutivo. Una prudenza che, però, non deve essere una mancanza di coraggio. A Mendrisio c’è tanto da fare e il coraggio deve sempre esserci in ogni decisione del Municipio.

E` lo stesso coraggio che bisognerebbe avere nell’affrontare le AIL in merito al riscatto delle linee da parte di AIM: è una trafila che va avanti da secoli e che questo Municipio non riesce a sbloccare.  “Muoversi” deve diventare la parola d’ordine per chi si sta occupando (poco) di questo capitolo…

Ci sono poi le spese obbligatorie che scaturiscono da accordi particolari con enti esterni che sono incontrollabili. Non tanto perchè siano cifre allarmanti o esagerate, ma perché non si ha nessun accesso ai conti degli enti in questione. In pratica, per esempio, la Città versa mezzo milione di franchi all’anno al SAM senza che il consiglio comunale e la sua commissione della gestione possano vedere i conti. Non mi sembra normale, e comunque non corretto. I contributi pro capite a scatola chiusa non sono trasparenti e invece la trasparenza deve esserci sempre.

Concludo con la solita nota dolente per le squadre esterne dell’UTC il cui operato appare a tutti disorganizzato e poco efficace. Serve una coordinazione vera che permetta di avere una manutenzione degna di una città anche e soprattutto nei quartieri. Gli abitanti se ne lamentano e è inutile continuare sulla stessa strada e con questo stesso metodo. All’UTC le cose vanno riorganizzate!

Infine un monito agli eletti : la campagna elettorale non è iniziata e anche se lo fosse prima di pensare ai propri seggi bisogna pensare ai cittadini. Questo vale per tutti!

Massimiliano Robbiani
Capo Gruppo
Lega dei Ticinesi, UDC e indipendenti


Guarda anche 

Libera circolazione: ancora una volta, la partitocrazia si schiera contro i ticinesi

La Lega dei Ticinesi prende atto, senza nessuna sorpresa, della decisione dei rappresentanti del triciclo euroturbo PLR-PPD-PSS (più partitini al segu...
16.08.2019
Ticino

Interpellanza al Consiglio federale

A fine luglio, USTRA ha pubblicato il bando di concorso per l’adeguamento del progetto generale (PG) del collegamento A2-A13. Il progetto generale, commissionato a...
12.08.2019
Ticino

A2-A13 "Basta ritardi, ci vuole totale chiarezza"

L’USTRA (Ufficio delle strade nazionali) intende stravolgere il progetto generale per il collegamento A2 - A13? Il sospetto è fondato: L’apertura di un...
08.08.2019
Ticino

Primo agosto, Lega in festa a Chiasso

La Lega dei Ticinesi si è riunita a Chiasso a festeggiare il Natale della patria. Al Palapenz gli esponenti leghisti hanno accolto per un pranzo in compagnia amico...
01.08.2019
Svizzera