Ticino, 12 dicembre 2018

Sottopaga i dipendenti, se la cava con una multa (neanche tanto salata)

Versava a quattro suoi dipendenti dei salari inferiori ai minimi previsti dal Contratto normale di lavoro in vigore nel settore del commercio all’ingrosso. Nel caso più grave, una donna percepiva 2'490 franchi lordi quando il minimo previsto dal CNL è di 3'370,91 franchi. Ma il titolare di una ditta che si occupa di distribuzione di bevande se l’è cavata con una multa di 1'221 franchi.

La mano leggera dell’Ufficio dell’ispettorato del lavoro del Dipartimento delle finanze e dell’economia emerge da una recente sentenza del Tribunale cantonale amministrativo. Sì, perché il titolare della ditta aveva addirittura fatto ricorso al Tram contro la multa, che era già stata confermata, sempre su ricorso, anche dal Consiglio di Stato.

L’uomo ha spiegato che le retribuzioni da lui riconosciute erano “conformi all’andamento negativo della ditta e all’attuale situazione congiunturale”. Inoltre ha esibito dei contratti retrodatati che indicavano un’attività lavorativa di 40 ore settimanali anziché 45. Questi contratti non sono stati ritenuti credibili dal Tram, visto che in un primo tempo lo stesso titolare aveva parlato di una settimana lavorativa di 45 ore. Inoltre i giudici hanno sostenuto che “a prescindere dall’asserita difficile situazione economica del ricorrente e della congiuntura del mercato, la materialità dell’infrazione risulta sicuramente data”.

La multa di 1'221 franchi è quindi stata confermata. A essa va aggiunto il pagamento della tassa di giustizia e delle spese, per ulteriori 800 franchi.

Guarda anche 

Test con durata dimezzata, mascherina al chiuso e certificato nel privato: la strategia di Berna

In una seduta straordinaria, il 30 novembre 2021 il Consiglio federale ha rianalizzato la situazione pandemica alla luce della scoperta della variante Omicron del viru...
30.11.2021
Svizzera

Il Covid ferma (ancora) il carnevale di Tesserete

Il carnevale di Tesserete non si terrà per il secondo anno consecutivo. La decisione, sofferta, è arrivata dopo la riunione tra l'associazione organizza...
30.11.2021
Ticino

Eric Zemmour ufficialmente candidato alla presidenza francese

Lo scrittore e polemista francese Eric Zemmour ha ufficializzato oggi la sua candidatura alle elezioni presidenziali francesi in un video rivolto ai francesi. "Ho de...
30.11.2021
Mondo

Anche il Natale deve chinarsi al politicamente corretto. Le linee guida della Commissione europea

Nel mondo di oggi, non c’è da stupirsi se anche il Natale diventa… ‘politicamente corretto’. È Babbo Natale o Mamma Natale? Ques...
30.11.2021
Mondo