Mondo, 10 dicembre 2018

Professore ucciso da uno dei suoi studenti a Parigi per "aver insultato l'islam"

Un professore universitario irlandese è stato pugnalato a morte da uno dei suoi ex studenti perchè avrebbe "insultato il profeta Maometto", ha dichiarato il suo assassino alla polizia francese.

L'accademico 66enne, John Dowling, è stato aggredito e pugnalato 13 volte fuori dall'università di Parigi, dove si era recato per lavorare, per l'ultima volta, mercoledì scorso. Lo riporta il sito francese express.fr.

Ali R., un cittadino pakistano di 37 anni, ha confessato l'omicidio e ha detto alla polizia che aveva un rancore personale contro l'insegnante dopo aver fallito gli esami l'anno scorso.

Ali - il cui cognome non è stato divulgato dalle autorità francesi - sarà accusato di omicidio a Parigi oggi per l'attacco al di fuori dell'università privata Leonardo da Vinci nel quartiere degli affari La Defense.

Catherine Denis, procuratrice di Nanterre a cui è stato affidato ilcaso, ha detto che Ali nutriva un "risentimento ossessivo" nei confronti dell'università per averlo espulso nel settembre del 2017.

"È venuto in Francia due anni fa per unirsi alla scuola di management, ma non ha passato il suo primo anno", ha detto Denis "da allora era tornato all'istituto ma era diventato indesiderato al punto che non gli era più permesso entrare".

Le immagini della videosorveglianza mostrano Dowling che chiacchiera tranquillamente con Ali verso mezzogiorno, prima che l'aggressore tiri fuori un coltello da cucina e pugnali la gola dell'irlandese, e poi nel suo petto.

Ali ha detto alla polizia che l'insegnante si era preso gioco della sua religione musulmana durante le lezioni di inglese all'università.

"Ha prodotto un disegno, che ha mostrato in classe, insultando il profeta Maometto" ha affermato Ali agli inquirenti.

La sig.ra Denis ha detto che Ali R. non era noto ai servizi di intelligence, ma era un "patriota ossessivo" della Repubblica islamica del Pakistan.

Guarda anche 

Ecco i tre vincitori dello “Swiss Stop Islamization Award 2019”

Lo scopo dello Swiss Stop Islamization Award, ideato dal movimento politico “Il Guastafeste” di Giorgio Ghiringhelli (www.ilguastafeste.ch), è quello d...
21.07.2019
Svizzera

Confermato carcere e espulsione per un imam di Wintherthur

Il Tribunale federale ha respinto l'appello di un imam somalo della moschea An'Nur di Winterthur (ZH). L'uomo era stato condannato per  per istigazione a...
19.07.2019
Svizzera

Richiedente l'asilo condannato a nove anni di carcere e espulsione per stupro (dopo aver accumulato undici condanne)

Un richiedente l'asilo di 32 anni è stato condannato a 9 anni di carcere per stupro, coercizione sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio dal Trib...
16.07.2019
Svizzera

Svezia ormai troppo pericolosa e la Volvo pensa di andarsene, "non riusciamo a attirare manodopera straniera"

L'amministratore delegato di Volvo avverte che la società sta pensando di trasferire il suo quartier generale fuori dalla Svezia in futuro, in parte a causa di...
15.07.2019
Mondo