Ticino, 06 dicembre 2018

Aveva accoltellato due anziani a Minusio, inchiodato e condannato 11 anni dopo

Erano le sei del mattino nel maggio 2007, un ladro rumeno entra nella casa di una coppia di anziani a Minusio. Quando entra nella stanza in cui i due stavano dormendo l'uomo si scaraventa sulla coppia con un coltello, pugnalando 22 volte lui e 10 volte la moglie. Definito dalla cronaca di allora come “una delle aggressioni più brutali degli ultimi tempi” il caso rimarrà irrisolto per 11 anni in quanto l'uomo riuscì a far perdere le sue tracce fuggendo con un bottino di qualche centinaio di franchi.

Tutto cambia nell'aprile scorso quando, come riferisce il Corriere del Ticino, l'uomo viene arrestato e identificato dalle autorità tedesche. Il ladro aveva infatti lasciato delle tracce di DNA in guanti da lattice, ma non essendo presente nel database della polizia non potè essere identificato. L'aggressore, oggi 34enne, è stato quindi estradato in Ticino per essere processato.

E ieri è stato reso il verdetto. La pena è di 3 anni di reclusione, per tentato omicidio e rapina, e tiene conto di una condanna a 9 anni inflitta all’uomo in Germania per una trentina di furti.
Il giudice Mauro Ermani, accogliendo l’atto d’accusa del procuratore pubblico Nicola Respini, ha infatti sottolineato che senza la condanna inflitta dai magistrati tedeschi, una pena equa sarebbe stata di 12 anni.

La coppia, nonostante le gravi ferite, è sopravvissuta alla brutale aggressione. La moglie è morta due anni mentre il marito ha presenziato al processo in qualità di testimone.

Aggiornamento 14.25: Inizialmente nel titolo abbiamo erroneamente scritto che la coppia era morta a causa dell'aggressione.  L'abbiamo quindi corretto e aggiunto l'ultimo paragrafo in cui precisiamo che i due sono sopravissuti. Ci scusiamo per l'errore.

Guarda anche 

Controlli della velocità mobili e semi-stazionari in Ticino

  La Polizia cantonale e le polizie comunali comunicano che, in ottica di prevenzione della circolazione stradale, saranno effettuati controlli della velocit&...
17.08.2019
Ticino

Tre ticinesi su quattro sono CONTRO IL TRICICLO!

Proseguono i sondaggi pro-saccoccia! Swissstaffing, l’associazione di categoria delle agenzie interinali, ha commissionato un sondaggio al solito istituto gfs, spec...
12.08.2019
Ticino

LETTERA DEI LETTORI - Ironizzare sulla malattia? La lettera di un padre che ha perso un figlio per un cancro

Ho letto sul portale Tio.ch l’iniziativa di un padre ticinese 44enne che, colpito da un tumore al colon, ha deciso di “trasformare la malattia in una pagina f...
31.07.2019
Opinioni

Medico del traffico: siamo alla resa dei conti?

Medico del traffico: siamo alla resa dei conti? Ohibò, l’abominevole figura del medico del traffico comincia a ciurlare nel manico, dopo che il Tribunale amm...
30.07.2019
Ticino