Sport, 02 dicembre 2018

Lugano, niente scherzi: oggi conta solo vincere

Contro lo Xamax in casa i bianconeri sono chiamati a tornare alla vittoria: giocare bene ora non basta più

LUGANO – È vero, contro l’YB, il Lucerna e il Basilea (in questo caso un po’ meno), il Lugano non meritava di perdere, qualche punto in più i bianconeri potevano averlo in classifica, anche perché i ragazzi di Celestini – al netto dei gravi errori difensivi incontrati nelle prime due sconfitte – non hanno giocato male, ma ora queste parole trovano il tempo che trovano: ora conta vincere. Ora conta fare i tre punti, ora conta battere oggi pomeriggio lo Xamax per non iniziare a tremare veramente.

La graduatoria è tornata a far paura, visti i tre passi falsi consecutivi e i contemporanei punti conquistati dalle rivali: il Lugano è penultimo, che a fine stagione significherebbe spareggio, ma gli stessi neocastellani, ultimi, non sono così distanti. La classifica resta cortissima, è
vero, ma la partita di oggi assomiglia molto a una chiamata senza appello: vincere è l’unica cosa che conta! La truppa di Decastel, dopo un avvio di stagione traumatico, è riuscito a trovare una certa regolarità nell’incamerare punti, e anche fuori casa i neocastellani restano temibili, ma Sabbatini e compagni non devono farsi intimorire e restare concentrati.

C’è da cancellare l’orrenda sconfitta rimediata a La Maladière, quando il Lugano mostrò il suo volto peggiore. Prima della pausa ci sono a disposizione 9 punti e i ragazzi del presidente Renzetti giocheranno due volte in casa – Xamax e Sion – e una volta in trasferta, a Zurigo: piuttosto che fare voli pindarici, dalle parti di Cornaredo, adesso come adesso, conviene cercare di trascorrere un Natale sereno.

Guarda anche 

“Paradiso: una parte molto importante della mia vita”

PARADISO - Le principali doti di Antonio Caggiano, presidente del Paradiso e municipale della Lega dei Ticinesi nel comune che sorge ai bordi del lago Cere...
07.02.2023
Sport

Lugano, c’è poco.. Di Giusto

WINTERTHUR – C’era in ballo il secondo posto e invece il Lugano si ritrova terzo e solamente a +8 sulla zona retrocessione. Che fosse un campionato di Super L...
06.02.2023
Sport

Lukas Klok suona la carica. Infranto il tabù-Kloten

LUGANO - Arrivato quasi in sordina alla corte di coach Gianinazzi, il ceko Lukas Klok si sta rivelando una pedina fondamentale nella rincorsa del Lugano ai preplayof...
05.02.2023
Sport

7 anni di carcere e espulsione per aver “scalpato” un uomo

Il tribunale penale di Littoral e Val-de-Travers, nel canton Neuchâtel, ha condannato uno spacciatore a sette anni di carcere per tentato omicidio, reati gravi e vi...
03.02.2023
Svizzera