Sport, 29 novembre 2018

Lugano, ti ricordi Machin? Lo vuole mezza Europa!

Il centrocampista, che veste ora la maglia del Pescara, nel 2017 era giunto a Cornaredo in prestito con diritto di riscatto e controriscatto dalla Roma: giocò soltanto 5 partite

PESCARA (Italia) – A gennaio 2017 giunse a Cornaredo dalla Roma, alla corte dell’allora allenatore Paolo Tramezzani, con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto, ma non ebbe molta fortuna. José Machin, detto “Pepin”, infatti tra un infortunio e l’altro scese in campo soltanto in 5 occasioni con la maglia del Lugano, prima di far ritorno alla Roma che lo girò poi in prestito al Brescia.

Il 22enne spagnolo, ma originario della Guinea Equatoriale, nel frattempo ne ha fatta di strada, è cresciuto, mettendosi in mostra con la maglia del Pescara, tanto da attirare le sirene di mezza Europa. In Serie A, infatti, il Torino, il Sampdoria, il Genoa e la Spal hanno messo gli occhi su di lui, ma le sirene di mercato per lui risuonano anche all’estero.

Dalla Premier alla Liga, in tante hanno iniziato ad osservarlo con interesse. Vista la sua crescita, evidentemente, la scelta di portarlo a Lugano non era stata così sbagliata…

Guarda anche 

Tra mare e vacanze, Merzlikins presenta la sua nuova maschera

IBIZA (Spagna) – Sole, mare e hockey. In attesa di trasferirsi a Columbus, per Elvis Merzlikins è tempo di godersi le vacanze: l’ex portiere del Lugano...
19.07.2019
Sport

“Mi era stato detto che i napotelani erano razzisti, vedo che è vero”: lo sfogo della compagna di Malcuit

NAPOLI (Italia) – Soltanto una settimana fa la FIFA ha deciso di rendere ancora più severe le leggi contro il razzismo negli stadi: pene raddoppiate e partit...
18.07.2019
Sport

È arrivato Spooner, ma l’addio di Lapierre spacca in due la tifoseria

LUGANO – Sono trascorsi solo pochi giorni dall’annuncio dell’addio di Maxim Lapierre al Lugano e il club bianconero ha subito risposto presente, mettend...
18.07.2019
Sport

VIDEO – A 14 anni lancia un appello a Mihajlovic: “Ho la leucemia, ti aspetto in ospedale e vinciamo assieme questa battaglia”

BOLOGNA (Italia) – “Da martedì sarò in ospedale, non vedo l’ora di cominciare, perché prima comincio e prima finisco”. Cos&ig...
16.07.2019
Sport