Sport, 27 novembre 2018

Iniesta choc: “Ho sofferto di depressione e Mourinho portava odio”

L’ex giocatore del Barcellona ha parlato della sua vita privata e di quella da calciatore

KOBE (Giappone) – Dopo aver dipinto calcio, dopo aver dominato la scena sia in Europa che nel mondo, Andres Iniesta ha deciso di dire basta al calcio giocato. Ha deciso di dire basta dopo aver indossato come ultima maglia quella dei Vissel Kobe, in Giappone.

L’ex fenomeno del centrocampo del Barcellona, intervistato dal programma spagnolo “Salvados”, ha ammesso di aver sofferto di depressione dopo il triplete vinto con il Barcellona, nell’anno che portava poi al Mondiale vinto con la Spagna: “In quella situazione non provi nulla, non senti le cose. Non vedevo l’ora che arrivasse la notte per prendere una pasticca e riposarmi. La depressione è terribile, non sei te stesso e sei vulnerabile: diventa complicato controllare la tua vita”.

Iniesta ha parlato anche della grande rivalità vissuta col Real Madrid, diventata sempre più profonda quando sulla panchina delle Meregues sedeva José Mourinho. “È stato l’artefice delle pessime relazioni presenti in quegli anni tra Barça e Real: quella situazione ha creato tantissimi danni sia alla nazionale che ai miei colleghi. Era assurdo, perché non c’era rivalità, ma odio”.

Guarda anche 

“Neg*a di m***a!” sui social: cacciato in tronco

MONDOVÌ (Italia) – Pugno duro: non ha usato mezze misure il Monregale Calcio nei confronti del suo tesserato che si era reso protagonista di un video, divent...
10.07.2020
Sport

VIDEO – Colpito in pieno da un fulmine a 16 anni in mezzo al campo: è in coma

OREKHOVO-ZUEVO (Russia) – Sono immagini impressionanti, quasi irreali, quelle che giungono dalla Russia e mostrano un avvenimento incredibile avvenuto durante una s...
07.07.2020
Sport

Sbarcò con un barcone in Italia: ora ha fatto piangere l’Inter. La storia di Juwara

BOLOGNA (Italia) – Il primo gol in Serie A – o in qualsiasi altro campionato professionistico – non si scorda mai e sicuramente Musa Juwara difficilment...
07.07.2020
Sport

Errori e autoreti (2!) condannano il Lugano! Ma come si fa a giocare alle 16?

BERNA – YB – Lugano 3-0. Il tabellino finale della sfida disputata ieri dai bianconeri a Berna non ammette repliche, almeno stando alle statistiche vere e pro...
06.07.2020
Sport