Sport, 12 novembre 2018

Aggredito, picchiato fino a rischiare la vita: arbitro 24enne salvato da un ex capo ultrà

L’increscioso episodio è avvenuto a Roma, ma richiama l’attenzione sulla violenza nel calcio regionale spesso presente anche alle nostre latitudini

ROMA (Italia) – Settimana scorsa le scene di ordinaria follia sui campi del calcio regionale si sono verificate a Bellinzona, dove un giocatore del Codeborgo è stato preso a calci e pugni dagli avversari del Makedonija (Quinta Lega), questa volta la notizia arriva da Roma e ha come protagonista, suo malgrado, un arbitro di 24 anni, Riccardo Bernardini, che ieri ha vissuto attimi di terrore durante un match del campionato di Promozione.

Il finimondo si è concretizzato al termine della partita Virtus Olympia-Atletico Terranova, un match che è diventato elettrico nei minuti finali quando sono fioccati due cartellini rossi per i padroni di casa e una rete negli istanti di recupero. È in quel momento che è scattata la follia: stando a quanto riportato dal “Corriere dello Sport”, due uomini di 25 e 35 anni, dopo aver scavalcato il recinto che separa gli spogliatoi dal resto della struttura, hanno prima colpito con uno schiaffo
l’arbitro, per poi scaraventarlo a terra, facendogli sbattere la nuca sul cemento. Le conseguenze sono state immediate: il 24enne ha iniziato a perdere sangue e conoscenza, rischiando di soffocare con la propria lingua.

A salvarlo ci ha pensato il massaggiatore del Torrenova, Yuri Alviti – ex capo ultrà della Lazio –, che era stato allontanato dallo stesso arbitro durante la partita e che è giunto subito in soccorso coadiuvato dalla fidanzato del povero direttore di gara, che è un’infermiera. Ospedalizzato e sottoposto a controlli, Riccardo Bernardini ha potuto tirare un sospiro di sollievo.

La madre ha voluto raccontare qualche dettaglio in più dell’aggressione: “Hanno tirato sassi, sono entrati, erano più di due, forse quattro, ma lì a difendere mio figlio non c’era nessuno. Questo è un problema che va risolto: così è una vergogna!”.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport

Rivoluzione inglese: colpi di testa banditi, fino a 12 anni solo col pallone ai piedi

LONDRA (Gbr) – Se non è una rivoluzione, poco ci manca. Specie per il calcio inglese, vigoroso, spigoloso, fisico, in cui il colpo di testa è quasi un...
28.07.2022
Sport