Mondo, 11 novembre 2018

Ancona, 22enne segregata e stuprata per mesi

Rinchiusa e seviziata per mesi da una banda di nigeriani. È successo a Ancona, città italiana nelle Marche, a una 22enne italiana liberata lo scorso 6 novembre dall'appartamento in cui veniva segretata e costretta in uno stato di schiavitù.

Arrestato il proprietario dell'abitazione, un 37enne nigeriano che occupava l'appartamento insieme a altri connazionali. L'uomo, come riporta il sito marchenotizie.it, è accusato di violenza aggravata e continuata, cessione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale per aver aizzato il cane contro uno degli agenti che si era presentato al suo domicilio.

Dalle indagini risulta che la ragazza è stata stuprata 10/15 volte.

In base agli indizi raccolti dagli inquirenti e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima, il 37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto, misura poi convalidata dal Tribunale di Ancona.

Gli agenti hanno ascoltato la ragazza che ha raccontato che per procurarsi la droga aveva subito da mesi numerose violenze sessuali da parte dell’immigrato africano.

Guarda anche 

Allo stadio col coltello: in Italia ci è quasi scappato il morto

BOLOGNA (Italia) – Rischiare la vita per una partita di calcio. Rischiare la vita per un pantaloncino lanciato ai propri tifosi da un giocatore. Sembra folle raccon...
10.12.2019
Sport

L'economia tedesca sta arrancando (e anche l'Italia rischia)

Sono mesi sempre più problematici per l’economia della Germania, sempre più fiacca e intrappolata nel circolo vizioso della stagnazione prod...
09.12.2019
Mondo

Svizzera e Italia insieme a EURO 2020 e quel Mondiale 1962...

LUGANO – Svizzera e Italia tornano ad affrontarsi nella fase finale di una competizione internazionale. Non succedeva, pensate, dai Mondiali del Cile del 1962....
09.12.2019
Sport

Lascia l'auto col motore acceso Rom la rubano col figlio a bordo

Un bimbo a bordo di un'auto rubata da banda di rom, con il padre proprietario del veicolo disperatamente aggrapato alla portiera. È successo nella citt&ag...
08.12.2019
Mondo