Mondo, 10 novembre 2018

Il primo ministro polacco: "Il patriottismo fondamenta dell'identità moderna"

foto voiceofeurope
In un discorso pronunciato nel'ambito delle celebrazioni del centenario della fine della prima guerra mondiale, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki (nella foto) sottolinea quella che è a suo dire l'importanza del patriottismo, dicendo che aiuta la sua nazione a "costruire la nostra identità moderna".

Ricordando ai polacchi e al mondo l'importanza del patriottismo, Morawiecki ha detto: "Grazie a tutti coloro che si abbeverano da quest'albero, prendetevene cura, perché solo su questa base possiamo costruire - o ricostruire - il ricordo della nostra grande storia e costruire la nostra identità moderna. "

Il presidente polacco Andrzej Duda ha ringraziato coloro che hanno combattuto per l'indipendenza polacca: "Dobbiamo loro gratitudine per il fatto che possiamo vivere in una Polonia libera, ma nelle loro persone troviamo anche motivazioni e modelli di comportamento". Il presidente Duda ha aggiunto che i polacchi sono "uniti" con lo stesso obiettivo" e "uniti dal nostro paese".

Con l'arrivo al potere dei conservatori del PiS nel 2015 la Polonia è in uno stato di quasi perenne scontro con l'Unione europea, in particolare sulle questioni della ripartizione dei migranti tra i paesi membri dell'UE, cosa a cui la Polonia si oppone, e il suo sistema giudiziario che secondo Bruxelles non rispetterebbe la separazione dei poteri.

A dicembre dello scorso anno l'UE ha innescato il procedimento dell'articolo 7 proprio in base al rifiuto dei governi polacchi di accettare le quote di ridistribuzione dei migranti. Il tempo dirà se la Polonia riuscirà a respingere gli attacchi alla sua sovranità e rimanere un paese patriottico e libero all'interno dell'Unione europea.

(Fonte: dorzeczy.pl)

Guarda anche 

Ursula von der Leyen eletta presidente della commissione UE (per un soffio), "riformeremo Dublino"

Ursula von der Leyen è stata eletta presidente della commissione UE e succederà quindi a Jean Claude Juncker. Ci si aspettava una votazione di misura e cos&...
17.07.2019
Mondo

Baumann-Rodriguez: il Lugano può davvero sorridere

LUGANO – Mancanza di cattiveria, questo ha sottolineato domenica a fine partita Fabio Celestini. Gambe pesanti, ma fiducia in vista di Zurigo: questa è stata...
16.07.2019
Sport

Il momento della verità per Ursula von der Leyen

Per succedere al lussemburghese Jean-Claude Juncker, Ursula von der Leyen, vicino alla cancelliera tedesca Angela Merkel, dovrà ottenere la maggioranza assoluta ne...
15.07.2019
Mondo

Un’Europa League da 560 milioni: la UEFA da i numeri, il Lugano si sfrega le mani

LUGANO – Fascino, prestigio, una vetrina sull’Europa, ma… anche tanti soldi che entreranno presto nelle casse del Lugano. Ecco cosa significa per i bia...
12.07.2019
Sport