Sport, 09 novembre 2018

Un’espulsione galeotta per assistere a Boca-River: sospetti e insulti per Paredes

Il giocatore dello Zenit ha subìto un rosso diretto nell’ultima sfida di campionato che sembrerebbe alquanto cercato per poter assistere al Superclassico valido per la finale di Libertadores. I suoi tifosi non l’hanno presa bene…

SAN PIETROBURGO (Russia) – C’è aria di rivolta, c’è aria di contestazione e ci sono gli insulti che stanno viaggiando a ritmi forsennati tramite i social network: insomma, non si respira una buona aria dalle parti di San Pietroburgo. Ma non per i risultati che stentano ad arrivare, ma per un’espulsione che ha mandato su tutte le furie i tifosi dello Zenit.

Espulsione non giudicata severa o ingiusta, ma… cercata da Leonardo Paredes, in occasione della sfida vinta contro l’Akhmat Grozny. Il motivo? L’argentino salterà la sfida di Mosca contro il Cska e, stando ai suoi supporters, così potrà assistere a Boca-River, il Superclassico valido per la finale di Libertadores.

I tifosi russi sono convinti che l’ex giocatore della Roma lo abbia fatta apposta, che il suo fallo da dietro negli ultimi minuti della partita (fallo anche inutile) sia stato premeditato per tenersi libero in vista del weekend che terrà col fiato sospeso l’intera Argentina, e Buenos Aires in particolare. Un sospetto che ha spinto i supporters dello Zenit a riempire le sue pagine social di insulti…

Guarda anche 

Niente espulsione automatica per gli estremisti islamici residenti in Svizzera

Gli estremisti islamici non verranno automaticamente espulsi. Il Consiglio nazionale ha respinto mercoledì con 92 voti contro 90 e 3 astensioni un'iniziativa d...
06.06.2019
Svizzera

"Baragiola non va consegnato all'Italia"

Il Consiglio federale ha raccomandato al Consiglio nazionale di respingere la mozione con cui il consigliere nazionale Lorenzo Quadri chiedeva una modifica...
05.06.2019
Svizzera

Un'aggressione sessuale al festival jazz gli vale il carcere e l'espulsione

Un cittadino albanese dovrà scontare quattro anni di carcere e verrà in seguito espulso per otto anni dalla Svizzera per aggredito sessualmente una donna du...
22.05.2019
Svizzera

Dopo anni di carcere e latitanza, il predicatore islamico della moschea di Wintherthur è stato espulso

Un predicatore islamico della moschea An'Nur (nella foto) di Winterthur (ZH) è stato espulso nel suo paese, la Somalia, ha annunciato la Segreteria di Stato pe...
05.05.2019
Svizzera