Sport, 09 novembre 2018

Un’espulsione galeotta per assistere a Boca-River: sospetti e insulti per Paredes

Il giocatore dello Zenit ha subìto un rosso diretto nell’ultima sfida di campionato che sembrerebbe alquanto cercato per poter assistere al Superclassico valido per la finale di Libertadores. I suoi tifosi non l’hanno presa bene…

SAN PIETROBURGO (Russia) – C’è aria di rivolta, c’è aria di contestazione e ci sono gli insulti che stanno viaggiando a ritmi forsennati tramite i social network: insomma, non si respira una buona aria dalle parti di San Pietroburgo. Ma non per i risultati che stentano ad arrivare, ma per un’espulsione che ha mandato su tutte le furie i tifosi dello Zenit.

Espulsione non giudicata severa o ingiusta, ma… cercata da Leonardo Paredes, in occasione della sfida vinta contro l’Akhmat Grozny. Il motivo? L’argentino salterà la sfida di Mosca contro il Cska e, stando ai suoi supporters, così potrà assistere a Boca-River, il Superclassico valido per la finale di Libertadores.

I tifosi russi sono convinti che l’ex giocatore della Roma lo abbia fatta apposta, che il suo fallo da dietro negli ultimi minuti della partita (fallo anche inutile) sia stato premeditato per tenersi libero in vista del weekend che terrà col fiato sospeso l’intera Argentina, e Buenos Aires in particolare. Un sospetto che ha spinto i supporters dello Zenit a riempire le sue pagine social di insulti…

Guarda anche 

VIDEO – Una striscia di cocaina allo stadio: quando il tifoso finisce in diretta tv

ROSARIO (Argentina) – Che allo stadio, così come in tanti altri luoghi, la droga gira quasi “liberamente” non è certo una scoperta, ma qua...
06.12.2019
Sport

Quelle due donne erano di troppo: annullata l'espulsione di un richiedente l'asilo

Tutto da rifare, a causa di due donne. La loro presenza durante l’audizione ha portato all’annullamento della decisione della Segreteria di Stato della mig...
05.12.2019
Svizzera

Delinquente può restare in Ticino grazie al Tribunale federale

Ha decine di migliaia di franchi di debiti. Non ha una formazione e non ha praticamente mai lavorato. È stato più volte condannato, per truffa, lesioni semp...
30.11.2019
Ticino

Psicoterapeuta salva uno stupratore dall’espulsione

Era stato espulso dalla Svizzera dopo una condanna a 3 anni di detenzione per stupro, coazione sessuale, esposizione a pericolo della vita altrui, lesioni semplici e cont...
29.11.2019
Svizzera