Publireportage, 24 ottobre 2018

Tertianum Parco Maraini: un nuovo modo di vivere la terza e quarta età.

A pochi passi dal centro di Lugano, il Tertianum Parco Maraini propone una formula davvero innovativa: la possibilità di ricevere tutti i servizi del centro di cura in un contesto abitativo completamente indipendente.

Vivere da soli può diventare sempre più faticoso e con il passare del tempo la propria casa diventa un’abitazione improvvisamente troppo “grande” e “vuota”. Le preoccupazioni della gestione dell’abitazione finiscono per ledere la qualità della vita con notevoli ripercussioni sul piano fisico e psicologico. Quando si va avanti con gli anni, anche le abitudini di vita finiscono per cambiare. Infatti, la possibilità di incontrare altre persone si riduce e, senza un solido rapporto di affetti sociali, il tempo diventa interminabile. Aumenta il senso di solitudine, acuito anche dall’impegno di gestire la routine quotidiana.

Migliorare la propria qualità di vita dovrebbe essere, invece, un diritto di tutti.
Questo è l’obiettivo che si prefigge costantemente il Centro abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini, da molto tempo il riferimento di eccellenza per trascorrere la terza e la quarta età nel luganese.

Il Parco Maraini è stato recentemente ristrutturato dal Gruppo Artisa ed è diventato un moderno e funzionale complesso, suddiviso in due settori: un reparto cure, per tutti coloro i quali necessitano di un sostegno sanitario maggiore e una parte adibita ad appartamenti privati.
Le soluzioni abitative che vengono proposte sono indipendenti, pensate per valorizzare il desiderio di autonomia e di libertà degli inquilini, ma con la sicurezza di vivere all’interno del Centro.
Gli appartamenti, concepiti secondo un design moderno e funzionale, sono composti da un ampio salone con una moderna cucina a vista, due camere, due bagni e ampi balconi, con riscaldamento a pavimento e parquet. Vengono ammobiliati direttamente dall’inquilino il quale ha la possibilità di creare un’atmosfera accogliente e di suo gusto. Tutti gli ambienti sono ariosi e pensati per essere confortevoli, ospitali e rilassanti. L’agibilità è il punto di forza di ogni spazio. Ogni cosa è studiata al fine
di essere funzionale, soprattutto per chi presenti difficoltà motorie. Gli ospiti possono scegliere di svolgere autonomamente le loro attività oppure possono chiedere una serie di servizi supplementari a seconda delle esigenze individuali (ad esempio pasti serviti, turno di pulizia, posteggio auto).
La struttura, immersa in un meraviglioso parco con alberi secolari, è servita dai mezzi di trasporto pubblico ed è situata a breve distanza dalla stazione ferroviaria di Lugano.
In caso di necessità, gli ospiti hanno a disposizione l’assistenza di personale infermieristico specializzato, presente nella struttura 24 ore su 24.
 
Un ambiente socialmente stimolante
Il Centro abitativo e di Cure Tertianum Parco Maraini è molto attento alla dimensione sociale. Per questo motivo prevede una frequente interazione tra i vari ospiti in un clima conviviale di gioco e di svago.

Il programma comprende attività cognitive, culinarie e ricreative: trovarsi a svolgere la stessa attività con altre persone aiuta a mantenersi dinamici, perché alla noia di giornate che sarebbero difficili da riempire, si sostituisce la stimolazione della creatività. Non mancano, poi, gli appuntamenti musicali, le feste e i momenti di preghiera.
Le persone finiscono, così, per sentirsi parte di una piccola comunità, dove ogni proposta è studiata in base alle loro specifiche esigenze.

L’offerta, per finire, è completata dall’accogliente ristorante-caffetteria “Bistro’ “.
Situato all’interno del Parco, il Bistro’ è aperto tutti i giorni, propone deliziosa cucina stagionale e riceve anche gli ospiti che non risiedono nel Centro.

Il Centro abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini rappresenta, in definitiva, un punto di riferimento per chi necessita di assistenza e di cure, ma, soprattutto, un posto dove la dimensione privata e umana vengono messe al primo piano.

Guarda anche 

Lugano, eccoti la pausa più dolce possibile

LUGANO – YB 35 punti. Servette, secondo, 25. La classifica di Super League, per quanto concerne la lotta per il titolo, sembra bella che impacchettata: andare a pre...
14.11.2022
Sport

Prima di Steffen ci fu Vivas: ma sono già passati 24 anni

LUGANO - Prima di Renato Steffen, chiamato da Murat Yakin per gli imminenti Mondiali del Qatar, chi è stato l’ultimo bianconero ad essere convocato per ...
14.11.2022
Sport

Ribattere il Winterthur e poi tutti in pausa felici

LUGANO - Pausa: Il campionato del Lugano - e delle altre 9 compagini di Super League - termina oggi. Alle 16.30 a Cornaredo si rivede il Winterthur, già ...
13.11.2022
Sport

Nel segno di Mattia: Bottani regala il Sion ai campioni in carica

LUGANO – Doveva esserci il tutto esaurito a Cornaredo. Doveva esserci il pienone che la Coppa Svizzera vinta a maggio meritava. A Cornaredo ieri sera doveva esserci...
10.11.2022
Sport