Mondo, 07 ottobre 2018

Québec: i nazionalisti cacciano i liberali dal potere e promettono di ridurre l'immigrazione

Le elezioni generali del Québec del 1 ° ottobre 2018 hanno segnato un importante punto di svolta nel panorama politico locale la cui portata influenza anche il resto del paese. Infatti, dopo 15 anni di governo liberale, gli elettori hanno votato per la Coalizione avenir Québec (CAQ), un partito nazionalista non indipendente che vuole, tra le altre cose, una riduzione del 20% del numero di immigrati ammessi in Québec ogni anno.

Con questa elezione, il fondatore e capo del CAQ, François Legault, viene nominato Premier della provincia e avrà la maggioranza assoluta nell'Assemblea nazionale del Québec, con 74 su 125 parlamentari secondo i risultati preliminari. Una notevole ascesa per una formazione politica che aveva finora solo circa 20 seggi. Il Partito Quebecois, partito che si batte per l'indipendenza della provincia dal Canada, ha ottenuto solo 9 seggi.

L'ex ministro e uomo d'affari, François Legault, ha accolto con favore i risultati delle elezioni: "Oggi abbiamo segnato la storia, oggi ci sono molti québecois che hanno messo da parte un dibattito si è diviso per 50 anni ", ha detto alle telecamere, rifenderosi alla questione se il Quebec debba appartenere o meno al Canada.

Sconfitta per Justin Trudeau

Il Partito liberale del Québec di Philippe Couillard ha vinto solo 32 seggi, contro i 70 delle precedenti elezioni. I centristi hanno subito un altro duro colpo, solo quattro mesi dopo la storica sconfitta del partito liberale dell'Ontario nelle elezioni generali del giugno 2018.

Ad un anno delle elezioni legislative canadesi, il futuro è quindi incerto per Justin Trudeau. Tuttavia, ha salutato la vittoria di François Legault, dicendo, su Twitter, che era felice di "lavorare insieme per migliorare la vita delle famiglie della classe media".



Guarda anche 

Elezioni in Abruzzo: Stravince la Lega, crollano sinistra e 5 Stelle

Le elezioni regionali in Abruzzo, regione del centro Italia, sono state ampiamente vinte dal centrodestra, con il suo candidato Marco Marsilio (in mezzo a Giorgia Meloni ...
11.02.2019
Mondo

Nella Spagna socialista con l'immigrazione record la destra nazionalista ha il vento in poppa nei sondaggi

Dalla caduta del governo conservatore guidato da Rajoy e la successiva presa di potere del governo socialista di Pedro Sanchez, la Spagna è presto diventata la pri...
07.02.2019
Mondo

Iniziativa leghista: "Per i candidati con doppio passaporto si richieda anche il casellario giudiziale estero!"

“Obbligo di presentazione del casellario giudiziale di altri paesi se si è in possesso di una seconda cittadinanza ” La Legge sull’esercizio d...
01.02.2019
Ticino

Lukas Bernasconi - Il candidato socialista rinnega l’appartenenza al partito!

La consegna del materiale di voto per le prossime elezioni del giudice di pace per il circolo di Lugano Ovest ha riservato una sorpresa politicamente rilevante. Il candid...
22.01.2019
Opinioni