Sport, 05 ottobre 2018

VIDEO – Botto pauroso per Lorenzo: la Ducati si distrugge, per lui niente fratture

Il maiorchino che vive a Lugano nel corso delle prove libere 2 del GP di Thailandia è stato protagonista di un bruttissimo incidente. Problemi al polso sinistro e al piede destro, ma proverà a esserci per le qualifiche

BURIRAM (Thailandia) – Non è proprio un buon momento per Jorge Lorenzo che, dopo l’highside di Aragon, è stato protagonista di un altro bruttissimo incidente durante le prove libere 2 del GP di Thailandia.

Nella staccata di curva 3, uno dei punti più delicati della pista, a causa dei una decelerazione improvvisa dai 310 agli 80-90 km/h, l’iberico ha perso il controllo della sua Ducati che è andata distrutta, tanto da richiedere la bandiera rosso e il controllo al centro medico, da dove Lorenzo è stato trasportato all’ospedale di Buriram.

“Nonostante il colpo notevole, non ci dovrebbero essere fratture, sia al piede destro che al polso sinistro”, ha spiegato il team manager della Ducati, Davide Tardozzi. Lorenzo è stato inoltre giudicato “fit” dalla Direzione Gara e cercherà di tornare in sella alla sua moto per le qualifiche

Guarda anche 

Canone più caro d’Europa: le giravolte dell’economia

Prosegue il circo sul canone radioTV più caro d'Europa. I rappresentanti dell’economia oggi protestano per l'imposizione delle imprese. Ma è u...
22.04.2019
Svizzera

Stop delinquenti stranieri! “Carlos” via dalla Svizzera!

Proprio vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio! Vi ricordate del giovane delinquente straniero (sudamericano) noto con lo pseudonimo di “Carlos”? Quel...
21.04.2019
Svizzera

Onda verde = vittoria degli spalancatori di frontiere

Con lo scopo evidente di demoralizzare l’elettorato leghista, la stampa di regime ha montato la panna ad oltranza sul cattivo risultato del nostro Movimento all&rsq...
17.04.2019
Svizzera

"Svizzeri tenetevi lo stupratore kosovaro", i giudici stranieri asfaltano i diritti popolari

Ecco qua l’ennesimo regalo alla Svizzera da parte dei giudici stranieri della CEDU, la Corte europea dei diritti dell’Uomo! I quali ci impongono di ...
16.04.2019
Svizzera