Sport, 04 ottobre 2018

CR7 alza la voce: “Lo stupro crimine abominevole, non ci sto con chi vuole arricchirsi col mio nome”

Il portoghese tramite Twitter si è nuovamente difeso dalle accuse mosse nei suoi confronti per la vicenda risalente al 2009

TORINO (Italia) – Mentre la polizia americana ha riaperto in caso risalente al 2009 in merito al presunto stupro nei confronti dell’ex modella statunitense Katryn Mayorga, Cristiano Ronaldo da Torino ha deciso di alzare la voce per difendersi.

Il portoghese lo ha fatto tramite Twitter: “Sono falsità, sono un uomo felice, c’è chi vuole farsi pubblicità”, aveva cinguettato nei giorni scorsi. Nelle ultime ore, in merito alla vicenda sono arrivati altri due tweet sul suo profilo ufficiale.

“Nego fermamente le accuse che sono state mosse. Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò che sono e tutto ciò in cui credo. Non voglio alimentare lo spettacolo mediatico creato da certe persone che cercano pubblicità alle mie spalle. La mia coscienza è pulita, mi permetterà quindi di attendere con tranquillità i risultati di tutte le indagini".

Guarda anche 

Con mascherine e guanti: il campionato continua!

MANAGUA (Nicaragua) – Mentre in giro per il mondo praticamente tutti i campionati di calcio sono stati sospesi – in Europa fa eccezione al Bielorussia –...
26.03.2020
Sport

“Il coronavirus: come un camion che ti investe. Eroi chi vive in 70mq con tre figli”

BIRMINGHAM (Gbr) – “Ho avuto i primi sintomi settimana scorsa, sono stati giorni difficili in cui ho preso ogni precauzione per non contagiare chi vive con me...
24.03.2020
Sport

Birra in comune e metro affollata: Atalanta-Valencia ha dato il via al contagio incontrollato in Lombardia

BERGAMO (Italia) – È senza dubbio la zona d’Italia più colpita dal coronavirus, quella in cui si contano più infettati e, purtroppo, anch...
22.03.2020
Sport

Coronavirus. In Bielorussia il campionato è partito a porte aperte. Il rimedio? “Bevete tanta vodka e fate la sauna!”

MINSK (Bielorussia) – Fa quasi impressione a dirlo, ma in Bielorussia neanche il coronavirus ferma il calcio: nonostante 51 casi di positività al COVID-19, i...
20.03.2020
Sport