Sport, 26 settembre 2018

Il Lugano spara a salve, il Berna (ora) è di tutt’altra pasta

Lo 0-4 rimediato dai bianconeri alla PostFinance Arena ha messo in evidenza tutta la differenza che in questo momento c’è tra le due squadre

BERNA – Qualche giorno fa sulle colonne de “Il Mattino della Domenica”, Vicky Mantegazza aveva così parlato: “La regular season la vincerà il Berna”. Se la presidente del Lugano, innamorata della sua squadra e prima tifosa del sodalizio bianconero, si era lasciata andare a tale affermazione, evidentemente, era a conoscenza della forza degli Orsi in questa parte di stagione. Non per nulla i ragazzi di Jalonen hanno vinto le ultime due regular season di fila.

Tali valori sono emersi anche ieri sera alla PostFinance Arena, dove il Lugano ha potuto davvero poco contro i bernesi, venendo sconfitto per 0-4. Un risultato alla fine anche giusto, perché i bianconeri hanno davvero sofferto le sfuriate dei padroni di casa che, quando decidevano di schiacciare sull’acceleratore, magari non segnavano, ma tagliavano gambe e fiato alla truppa di Ireland che alla fine, e alla lunga, ha ceduto.
/>
Lapierre e compagni, quando hanno potuto, ci hanno anche provato – il tabellino finale parla di 40 tiri per il Berna contro i 21 dei bianconeri – ma la mira questa volta non è stata delle migliori. Berger e compagni si sono spesso opposti fisicamente ai tiri dei luganesi, Genoni è stato perfetto e pulito – tanto da centrare il secondo shutout consecutivo – e, se proprio bisogna essere puntigliosi, in casa sottocenerina ci sarebbe da rammaricarsi per i 4 powerplay non capitalizzati. Una considerazione: perché non sfruttare maggiormente Loeffel dalla linea blu?

Ovviamente giocare con soli tre stranieri, dover rinunciare per quasi tutta la partita a Wellinger e fare a meno di tutti gli infortunati non aiuta, ma questo non deve essere un alibi per una squadra che venerdì alla Cornèr Arena è chiamata a una reazione veemente al cospetto del Losanna.

Guarda anche 

4-0 per lo Zugo: un ribaltone incredibile tra i tifosi

LUGANO – Sarà che al cuore non si comanda, sarà che il finale di regular season del Lugano e quello dello Zugo lasciavano sperare in un qualcosa di me...
18.03.2019
Sport

Zuri torna in Ticino? Sarà lui il dopo-Merzlikins

LUGANO – Chi per il dopo Elvis Merzlikins? Mayer? Si punterà su uno straniero? Mentre tutto tace, ecco che da lontano si intravvede la sagome di Sandro Zurki...
17.03.2019
Sport

Dal sogno al fallimento: i voti della stagione del Lugano

LUGANO – Quella gara-7 di finale dello scorso anno doveva essere il punto di partenza, doveva dare quello stimolo per dare veramente l’assalto a quel titolo c...
18.03.2019
Sport

Lugano, ecco l’auspicata costanza

SAN GALLO - Terzo risultato utile consecutivo dei bianconeri e terza vittoria in trasferta: dopo quelle di Lucerna e Zurigo, ecco a stretto giro di posta il 2-0 infl...
17.03.2019
Sport
x