Sport, 23 settembre 2018

3 punti e tante cose buone: è un Ambrì convincente

I leventinesi hanno raccolto anche meno di quanto meritavano nel weekend contro Zugo e Davos, trascinati da un Kubalik in forma smagliante

AMBRÌ – Venerdì dopo la sconfitta incassata in casa contro lo Zugo, tra i tifosi leventinesi non si respirava aria di sconforto, ma di occasione persa. Di aver mostrato una cosa e di averne ottenuta un’altra, inferiore: sì perché l’Ambrì anche contro i Tori ha mostrato tante cose interessanti, giocando un bell’hockey ed entusiasmando i propri supporters.

Guidata da un Kubalik da 4 punti in 2 partite, e da uno Zwerger già in versione tuttofare, la truppa di Cereda sabato ha confermato nuovamente la sua buona attitudine e le proprie buone idee, ottenendo però anche una vittoria meritata e convincente. Il tutto senza aver a disposizione Lorenz Kienzle, un difensore su cui lo stesso Ambrì ha puntato in maniera diretta e importante.

Dalle parti della Valascia si può anche sorridere per un powerplay rivelatosi mortifero, tanto da andare a segno in 3 occasioni alla Vaillant Arena sulle 4 possibilità avute.

In ogni caso sicuramente Luca Cereda terrà sull’attenti i suoi giocatori, perché quelli ottenuti ieri devono essere 3 punti da cui partire perché la strada verso la salvezza tranquilla, e perché no, verso i tanti ambiti playoff, sarà lunga e irta: l’Ambrì dovrà affrontarla come squadra, come gruppo, seguendo come un’ombra il proprio timoniere alla transenna.

Guarda anche 

In più di 1000 sugli spalti: ecco come sarà

RIVERA – La fatidica data dell’1 ottobre è dietro l’angolo e con essa la ripresa del campionato di hockey e l’aumento potenziale dei tifosi...
28.09.2020
Sport

Super Josi: è il miglior difensore in NHL!

NASHVILLE (USA) - La stagione dei suoi Nashville Predators non è stata da incorniciare, a differenza delle ultime, ma quella di Roman Josi resterà nella sto...
22.09.2020
Sport

Questo Lugano fa paura. L’Ambrì ci rimette (finalmente) il cuore

BIASCA – Chiamarla amichevole, quando in pista ci sono Ambrì e Lugano, risulta complicato. Ma tant’è. In effetti di colpi duri, durissimi, di ca...
20.09.2020
Sport

Novotny: “Sono rigenerato e motivato. Non vedo l’ora di cominciare”

AMBRÌ - Jiri Novotny è un atleta arcigno, che non molla mai. Qualcuno direbbe: duro a morire. Malgrado il pesante infortunio dello scorso anno -...
21.09.2020
Sport