Sport, 18 settembre 2018

I temi caldi della stagione LNA: ne parliamo con Kossmann

Il Lugano prova a vincere il titolo, l’Ambri Piotta cerca una salvezza tranquilla

LUGANO - I temi più scottanti della stagione entrante: ne abbiamo parlato con Hans Kossmann, ex coach dello Zurigo campione svizzero. Poi un addio amaro anche se atteso: dopo aver riportato la squadra tigurina ai vertici nazionali (battuto in finale il Lugano) ha dovuto fare le valigie per far posto al suo connazionale Serge Aubin.

Ma i Lions erano stati chiari con il coach di Vancouver quando lo avevano assunto sul finire del 2017 per sostituire lo svedese Hans Wallson. “Concludi la stagione e poi, indipendentemente dal risultato, al tuo posto ci sarà un altro”. Un po’ com’era successo a Lars Leuenberger nel 2016. Con Kossmann abbiamo voluto parlare del nuovo campionato e dei suoi possibili risvolti.

Allora, Hans, da dove ripartiamo?
Dallo Zurigo campione svizzero e ancora favorito. Se conosco il mio successore Aubin? L’ho avuto come giocatore a Ginevra quando ero vice di Mc Sorley. Buon giocatore, leader, capace e competente. In Austria ha fatto bene, ma il nostro torneo è più difficile… 

Dunque?
Non avrà un compito semplice, perché Zurigo è una piazza molto esigente. Ma gli auguro ogni bene. Come detto, la mia ex squadra parte favorita, il Berna e il Lugano sono subito dietro. Mi aspetto molto dal Losanna, che si è parecchio rinforzato. Segnalo Kenins, che ha giocato con me a Zurigo o Bertschy, reduce da una esperienza Oltre Oceano. Elementi sicuri.

Torna Mc Sorley...
E non potrà che far bene. Chris è un eccellente coach ed un manager di qualità. A Ginevra sono tutti contenti del suo ritorno.

Due parole sull’Ambrì Piotta?
Ha scelto di tornare ad essere un club formatore. E fa benissimo. La scorsa stagione si è salvato senza troppi patemi. Ma ogni anno diventa sempre più difficile. La partenza di Fora non sarà facile da digerire…

MDD

Guarda anche 

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

“Come sempre lotteremo per mantenere la categoria”

Il Blue Team - viene chiamata così la nazionale azzurra di hockey - ha un bel po’ di Ticino nei suoi ranghi. Oltre all’attaccante Diego Kostner ...
17.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport