Opinioni, 14 settembre 2018

Mendrisio: Sindaco favorevole alla “scuola che verrà” ma senza calcolare i costi a carico della città dopo la sperimentazione

Interrogazione del leghista Massimiliano Robbiani al Municipio di Mendrisio

Il prossimo 23 settembre siamo chiamati a votare sul decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito quadro di fr. 6.730.000.- per il finanziamento della sperimentazione del progetto “La scuola che verrà”.

In questi giorni la campagna elettorale sul tema si è fatta molto accesa e talvolta spinoso da parte dei pro e contro a questo progetto milionario e ambiguo.

Sul sito dei favorevoli al decreto legislativo (http://si-scuoladitutti.ch/) si possono leggere diversi nominativi di politici e non, favorevoli al voto cantonale del prossimo 23 settembre.

In questa lista di nomi figura pure quello del Sindaco di Mendrisio Samuele Cavadini.

Un sindaco favorevole
alla Scuola che verrà, che non ha mai però detto quanto potrebbe costare al comune qualora il tutto diventasse effettivo dopo la sperimentazione.

Dopo questa breve premessa chiedo al lodevole Municipio quanto segue:

    • Il Municipio condivide l’opinione del Sindaco sul decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito di fr. 6.730.000 per il finanziamento della sperimentazione del progetto “La scuola che verrà”?

    • Il Municipio ha calcolato quanto potrebbe costare alla città, qualora il progetto  “La scuola che verrà” sarà messo in atto definitivamente dopo la sperimentazione?

Guarda anche 

Mattia Melera – Docente del Mendrisiotto, non è forse ora di agire?

Continua inesorabilmente a far discutere il caso di una docente di tedesco frontaliera, di recente finita nell’occhio del ciclone per i suoi metodi didattici da mol...
14.03.2019
Opinioni

Scuole medie di Mendrisio: la “trasparenza” della $inistra

Naturalmente nel merito delle segnalazioni sulla docente frontaliera di tedesco dal ro$$o DECS giungono silenzi e camionate di sabbia: “l’è tüt a ...
03.03.2019
Ticino

Docente criticata dagli allievi, il DECS sapeva almeno da un anno

Il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport era a conoscenza almeno da marzo 2017 di lamentele sull'operato della docente di tedesco delle scuole...
21.02.2019
Ticino

Iniziativa leghista: "Per i candidati con doppio passaporto si richieda anche il casellario giudiziale estero!"

“Obbligo di presentazione del casellario giudiziale di altri paesi se si è in possesso di una seconda cittadinanza ” La Legge sull’esercizio d...
01.02.2019
Ticino
x