Sport, 31 agosto 2018

CR7-Modric-UEFA: monta la bufera

Il portoghese ieri ha disertato i sorteggi di Champions anche perché non avrebbe vinto il premio “Player of the year”: il suo clan e i suoi famigliari si sono scagliato contro la decisione dei giornalisti

MONTE CARLO (Principato di Monaco) – Il peso politico del Real Madrid ha fatto la differenza anche nell’assegnazione del premio “Player of the year”? Forse è questo il pensiero che ha condizionato la scelta di Cristiano Ronaldo di disertare ieri i sorteggi dei gironi della Champions League e l’assegnazioni dei premi per i migliori giocatori della passata stagione della coppa europea per club più importante.

Il portoghese, infatti, non è stato insignito del premio “Player of the year” (anche se è stato votato come miglior attaccante”) andato invece a Luka Modric: una decisione che ha fatto imbufalire anche il clan e i famigliari dello stesso CR7.

Prima ci ha pensato il suo procuratore, Jorge Mendes, ad alzare il polverone, poi anche la Juventus ha detto la sua per bocca dell’AD Beppe Marotta, infine è arrivata anche la frecciatina da parte della famiglia, col post su Instagram della sorella Katia Aveiro.

La sorella dell’asso bianconero ha infatti postato una tabella che compara i numeri del fratello e quelli di Modric nella passata Champions: “Tutto chiaro! Ognuno tragga le sue conclusioni”, ha scritto. In effetti, guardando i numeri delle partite, dei gol e degli assist messi a referto, Ronaldo risulterebbe il migliore… ma evidentemente tutto questo non è stato sufficiente per convincere i giurati.

Guarda anche 

1'000 spettatori sulle tribune: siamo alla resa dei conti?

BERNA – In un clima sempre più del terrore, fatto di numeri (a volte non esattamente chiari), di futuro incerto e di un presente non limpido, la decisione pr...
19.10.2020
Sport

Covid e calcio regionale: c'è chi chiede di fermare tutto

MAROGGIA - Forse c’è qualcuno a cui è rimasto un po’ di sale in zucca! Il Maroggia, per “voce” del suo vice-presidente Rub...
19.10.2020
Sport

Una zona Cesarini che salva il Lugano

VADUZ - Marcis Oss, giocatore lettone cresciuto nello Spartaks e prestato allo Xamax nelle ultime due stagioni, ieri sera ha vestito i pan...
18.10.2020
Sport

“Era completamente ubriaca: non sa cosa sia successo”: accusa di stupro e caos per Robinho

RIO DE JANEIRO (Brasile) – Una settimana fa si parlava di Robinho e del suo ritorno al Santos. 7 giorni dopo il brasiliano è tornato nell’occhio del ci...
18.10.2020
Sport