Svizzera, 23 agosto 2018

15enne aggredito in pieno giorno a Ginevra (e la stampa censura la descrizione degli aggressori)

Un ragazzo quindicenne è stato aggredito lunedì in pieno giorno nel centro di Ginevra, nei pressi del celebre getto d'acqua. Lo ha riferito lui stesso attraverso un post su facebook, nel frattempo condiviso oltre 12'000 volte, in cui descrive i fatti e chiede aiuto a eventuali testimoni per identificare l'autore con allegato una foto di lui con un occhio gonfio a causa di un pugno ricevuto. Di seguito il testo completo pubblicato dal ragazzo :


Ciao ho 15 anni e ho bisogno del tuo aiuto perché lunedì 20 agosto ero con 5 amici, abbiamo mangiato un gelato di fronte al getto d'acqua alle 17 (sul prato) e un ragazzo si è avvicinato e mi ha detto "hai un problema?" Così mi sono alzato e ho detto "ciao" e lui ha detto "ciao" e mi ha dato un pugno in un occhio, ero ferito ma avrebbe potuto essere essere più serio e allora l'ho guardato e sono rimasto sbalordito, mi sono girato e c'erano dieci suoi amici tra cui uno che ha filmato tutto. Quindi perchè i miei amici non abbiano problemi, me ne sono andato e ho chiamato la polizia, i ragazzi sono andati nella direzione del giardino inglese, ho sporto denuncia ma non sono stati trovati se hai visto quando mi hanno colpito o se lui pubblica il video e tu lo vedi per favore fammelo sapere (i dieci
erano di colore e quello che mi ha colpito era di circa 1,65m e la loro età direi tra i 14-16 anni e io portavo una maglietta bianca). I miei amici non hanno reagito erano troppo spaventati e non erano forti e soprattutto c'erano ragazze spaventate a morte dalla paura ma c'erano un sacco di adulti che non hanno fatto nulla, quindi se potessi aiutarmi ti sarò molto grato.
Ps: ringrazio la brigata di polizia che è intervenuta molto velocemente e l'ufficiale di polizia che si è preso cura di me, è stata molto gentile. Quanto descritto è successo a Ginevra.


Da notare che, nonostante la viva emozione che ha suscitato ciò che è successo al ragazzo, non tutti i media hanno riportato l'accaduto, e la maggior parte di quelli che l'hanno fatto non hanno pubblicato la descrizione degli aggressori fornita dal giovane. A più di 24 ore dalla pubblicazione del post, nessuna menzione della vicenda è per esempio disponibile sulla televisione pubblica RTS. Il 20 minutes, il portale e il giornale gratutito più letto in Romandia, ha sì riportato l'accaduto confermando, tramite la polizia, che è stata sporta una denuncia ma senza pubblicare la descrizione degli aggressori.


(Fonte e foto : lesobservateurs.ch)

Guarda anche 

Nell’inferno di Istanbul sventola la nostra bandiera

ISTANBUL (Turchia) - Tira aria pesante sulla comitiva rossocrociata che arriva ad Istanbul per lo spareggio valido per i Mondiali del 2006. Dopo l'atterraggio al...
20.06.2021
Sport

Cari rossocrociati: onorate la maglia!

BAKU (Azerbaigian) - Il destino di Vladimir Petkovic è strettamente legato alla qualificazione o meno agli ottavi di questo tribolato (per noi) Europeo. Se og...
20.06.2021
Sport

Italia-Svizzera e quella bomba disinnescata vicino allo Stadio Olimpico

ROMA (Italia) – Ieri sera, ahinoi, il campo ha parlato e ha emesso il suo verdetto chiaro ed inequivocabile: l’Italia è troppo forte al momento per que...
17.06.2021
Sport

A lezione di calcio: Svizzera, così si torna a casa

ROMA (Italia) – Un bel colpo d’occhio da parte dei numerosi tifosi svizzeri sugli spalti. L’urlo di Xhaka per caricare i suoi al termine del nostro inno...
17.06.2021
Sport