Sport, 08 agosto 2018

Tempesta di fulmini a New York: evacuato lo stadio!

Particolare ciò che è avvenuto nella notte prima della sfida tra Real Madrid e Roma: a Flushing Meadows due uomini sono rimasti a terra a causa di un fulmine mentre giocavano a calcio

NEW YORK (USA) – Una vera e propria tempesta di lampi e fulmini, come narrato spesso nelle storie e nei libri, ma questa volta è tutto vero. E tutto si è concretizzato nella notte a New York prima della partita tra Real Madrid e Roma valida per International Champions Cup.

La sfida è stata posticipata di 30’ (i Blancos si sono imposti per 2-1), ma l allerta è scattata anche
all’interno del MetLife Stadium: ai 50mila presenti è stato chiesto di abbandonare gli spalti e di trovare rifugio all'interno dello stadio per mettersi al riparo.

Passata circa mezz'ora, i tifosi sono potuti tornare sugli spalti: una decisione saggia, e non nuova in America, visto che a a Flushing Meadows due uomini sono rimasti a terra a causa di un fulmine mentre giocavano a calcio.

Guarda anche 

Gli italiani devono stare a casa, ma gli attivisti di sinistra possono scendere in strada a manifestare (VIDEO)

Nelle scorse settimane un pò tutti abbiamo visto immagini o riprese video un pò curiose (per non dire preoccupanti) di italiani fermati dalla polizia per es...
25.04.2020
Mondo

Con mascherine e guanti: il campionato continua!

MANAGUA (Nicaragua) – Mentre in giro per il mondo praticamente tutti i campionati di calcio sono stati sospesi – in Europa fa eccezione al Bielorussia –...
26.03.2020
Sport

“Il coronavirus: come un camion che ti investe. Eroi chi vive in 70mq con tre figli”

BIRMINGHAM (Gbr) – “Ho avuto i primi sintomi settimana scorsa, sono stati giorni difficili in cui ho preso ogni precauzione per non contagiare chi vive con me...
24.03.2020
Sport

Birra in comune e metro affollata: Atalanta-Valencia ha dato il via al contagio incontrollato in Lombardia

BERGAMO (Italia) – È senza dubbio la zona d’Italia più colpita dal coronavirus, quella in cui si contano più infettati e, purtroppo, anch...
22.03.2020
Sport