Sport, 20 luglio 2018

Accolto il ricorso: Milan riammesso in Europa League

Ribaltata la sentenza Uefa: la prossima stagione la squadra rossonera giocherà in Europa League

Il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna accoglie il ricorso del Milan in merito alla squalifica che aveva escluso il club rossonero dalle competizioni sportive europee per la prossima stagione, a causa del mancato rispetto delle regole del Fair Play finanziario dal 2014 al 2017. 

Di seguito il comunicato ufficial del TAS dove si può leggere la motivazione che sta dietro alla decisione:

 Il Collegio del TAS incaricato del procedimento arbitrale ha parzialmente accolto le istanze del Milan ed ha deciso quanto segue:
- la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB del 19 giugno 2018 è confermata nella parte in cui stabilisce il mancato adempimento, da parte del Milan, del requisito del pareggio di bilancio;
- la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB del 19 giugno 2018 è annullata nella parte in cui stabilisce l’esclusione Milan dalla prossima competizione UEFA per la quale si sarebbe, altrimenti, qualificato nelle due stagioni successive (ovvero la stagione 2018/19 o la stagione 2019/20);
- il caso è rinviato all’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB per l’irrogazione di una sanzione disciplinare proporzionata

Il Collegio del TAS ha rigettato la richiesta del Milan di ordinare all’UEFA la conclusione un accordo transattivo, ma ha stabilito che la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB di escludere il Milan dalle competizioni per club da essa organizzate non è proporzionata. Il Collegio ha ritenuto che alcuni elementi rilevanti non fossero stati adeguatamente considerati dall’Adjudicatory Chamber, o che gli stessi non potessero essere adeguatamente considerati al momento dell’emanazione della decisione appellata (il 19 giugno 2018), tra cui, in particolare, l’attuale situazione finanziaria del club, significativamente migliorata in seguito al recente cambio di proprietà dello stesso. Il Collegio ha deciso di rinviare il caso all’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB in considerazione della relativa richiesta da parte del club e del fatto che l’Adjudicatory Chamber si trova in una posizione migliore, rispetto al Collegio del TAS, per irrogare una sanzione disciplinare proporzionata sulla base dell’attuale situazione finanziaria del club. Il Collegio ha emanato la decisione senza le motivazioni, che verranno rese in data successiva.

Guarda anche 

Siviglia invasa dai tifosi dei Rangers per la finale: c’è chi usa Tinder per trovare casa

GLASGOW (Scozia) – Unire l’utile al… dilettevole. È quello che avrà pensato un tifoso dei Rangers che, per trovare un posto dove dormire ...
17.05.2022
Sport

Ricorre fino al Tribunale federale per farsi annullare la tassa militare e alla fine la spunta

Un uomo residente nel canton Soletta è andato da tribunale in tribunale per farsi annullare una richiesta di tassazione di 6'612 franchi che sosteneva non dove...
13.05.2022
Svizzera

L'ATE vuole lanciare un'iniziativa per vietare le auto a benzina dal 2030

Dopo il fallimento della legge sul CO₂ alle urne nel giugno 2021, l'Associazione Trasporti e Ambiente (ATE) vuole fare pressione sulla politica ambientale svizze...
18.04.2022
Svizzera

Ballerino ucraino con tatuaggio di Putin sul petto: annullato lo spettacolo a Milano

MILANO (Italia) – La guerra tra Russia e Ucraina si fa sentire anche nel mondo dell’arte e dello spettacolo: il balletto “Rasputin”, che sarebbe d...
15.03.2022
Magazine