Sport, 11 luglio 2018

CR7 alla Juventus? A Melfi i lavoratori della Fiat fanno sciopero

L’Unione Sindacale di Base ha diramato un comunicato per protestare contro così tanto iniquità visto lo stipendio del portoghese

MELFI (Italia) – Dal calcio al lavoro, dallo stipendio faraonico di Cristiano Ronaldo a quello di un lavorato della Fiat: è da questo paragone che è partito il comunicato dell’Unione Sindacale di Base dello stabilimento Fca di Melfi che ha indetto uno sciopero dalle 22 di domenica 15 luglio fino alle 6 di martedì 17 luglio.

“Di fronte a tanta iniquità non si può che scioperare – si legge sul comunicato - È inaccettabile che mentre ai lavoratori di Fca e Cnh Industrial l'azienda continui a chiedere da anni enormi sacrifici a livello economico, la stessa decida di spendere centinaia di milioni di euro per l'acquisto di un calciatore”.

Chiaro il riferimento ai 117 milioni che la Juventus sborserà per acquisire Cristiano
Ronaldo: una cifra ritenuta non consona ai sacrifici che sono costretti a fare per arrivare a fine mese.

“Ci viene detto che il momento è difficile, che bisogna ricorrere agli ammortizzatori sociali in attesa del lancio di nuovi modelli che non arrivano mai - continua così il comunicato - E mentre gli operai e le loro famiglie stringono sempre più la cinghia la proprietà decida di investire su un'unica risorsa umana tantissimi soldi! È giusto tutto questo? È normale che una sola persona guadagni milioni e migliaia di famiglie non arrivino alla metà del mese? Siamo tutti dipendenti dello stesso padrone ma mai come in questo momento di enorme difficoltà sociale questa disparità di trattamento non può e non deve essere accettata”.

Guarda anche 

Ciao Vlahovic: la Fiorentina ricopre d’oro il Basilea

BASILEA – La “bomba” di mercato lanciata in questi giorni da diverse testate italiane, e confermata nella serata di ieri dal ds della Fiorentina, Prad&e...
25.01.2022
Sport

“Il titolo? Niente stress, YB squadra da battere”

ZURIGO - Lo Zurigo non vince il campionato dal 2009. Sono passati 13 anni e nel frattempo la squadra biancoazzurra ha vissuto una traumatica relegazione in Challenge...
25.01.2022
Sport

Shock nel calcio: l’arbitro vittima di revenge porn

PESCARA (Italia) – “Stanno girando dei miei video privati su Telegram e Whatsapp, video non condivisi da me e alcuni fatti a mia insaputa. Ho sporto denuncia,...
23.01.2022
Sport

Cori omofobi: divieto di stadio per 5 anni!

CITTÀ DEL MESSICO (Messico) – La Federcalcio messicana ha detto basta e ha deciso che qualsiasi tifoso venga sorpreso a urlare un coro omofobo durante le par...
20.01.2022
Sport