Mondo, 05 luglio 2018

Internet (per ora) è salvo, respinta la legge sul copyright

Si teneva oggi al Parlamento europeo la votazione cruciale sulla normativa sul copyright, anche chiamati articolo 11 e 13, che avrebbero introdotto nei paesi UE severe restrizioni sui contenuti che si possono condividere online. E se in prima istanza il 20 giugno scorso il Parlamento europeo aveva approvato la nuova legge, che oggi era tenuto a confermare, l'opposizione manifestata nel frattempo da più parti ha evidentemente sortito i suoi effetti, dato che i parlamentari europei alla fine hanno respinto la versione finale della legge, con 278 voti favorevoli, 318 contrari e 31 astenuti (vedi foto). Non si tratta però della fine della vicenda, in quanto la legge è stata per ora solo rimandata alla commissione incaricata, che verosimilmente dovrà modificarla tenendo conto delle critiche emerse, per poi presentarne una nuova che sarà poi sottoposta nuovamente al voto tra il 10 e il 13 settembre. 

Guarda anche 

Le scuole francesi sostituiranno "padre" e "madre" con "genitore 1" e "genitore 2"

Le scuole francesi stanno per sostituire le parole "madre" e "padre" con "genitore 1" e "genitore 2" secondo una legge approvata a...
16.02.2019
Mondo

Uccisa perché non voleva sposare l'uomo deciso dalla sua famiglia. Ma nessuno pagherà!

In Pakistan è andato in scena il processo contro il padre, lo zio e il fratello di Sana Cheema. La ragazza aveva 25 anni, viveva in provincia di Brescia a e i p...
15.02.2019
Mondo

"Vedere la prima testa mozzata non mi ha affato colpita", jihadista "britannica" non si pente di essersi unita all'ISIS (ma vuole comunque tornare)

Shamima Begum (nella foto), partita nel 2015 dal Regno Unito per unirsi al gruppo jihadista ISIS in Siria, ha detto che vuole tornare nel Regno Unito nonostante la sua ma...
15.02.2019
Mondo

Ungheria, Orban vara piano per la natalità: "Solo gli Ungheresi possono dare un futuro alla propria nazione, non gli immigrati"

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán ha presentato in questi giorni al parlamento di Budapest la propria strategia per favorire la natalità, f...
14.02.2019
Mondo