Sport, 04 luglio 2018

VIDEO - Rissa, botte da orbi e sedie che volano: che delirio in Filippine-Australia

La partita, valevole per le qualificazioni al Mondiale di basket, è stata sospesa a 12’ dalla fine perché con 13 espulsioni decretate, non c’erano più giocatori per poterla continuare

Non è esattamente la prima volta che, in un match di basket, scatta una rissa davvero importante: avvenne per esempio nel 2004 tra i Detroit Pistons e gli Indiana Pacers. In quel caso vennero inflitte 9 espulsioni e vennero coinvolti anche alcuni tifosi.

In realtà di peggio è avvenuto nel match di qualificazione mondiale tra Filippine e Australia: 13 le espulsioni decretate e la partita è stata sospesa a 12’ dal termine per mancanza del numero legale di giocatori. Ma ciò che stupisce più di tutto è la violenza che si è vista sul parquet.

La scintilla è scoccata  al 23’59”, sul 48-79 per l’Australia, quando il filippino Aguilar ha spunto l’australiano Gliddon. Per vendicare il compagno, Kickert ha sferrato un potente pugno allo stesso Aguilar che è finito al tappeto: Kickert è stato immediatamente circondato e aggredito dalla panchina avversaria. Da lì in poi tra calci, spinte, pugni e sedie che volavano è successo praticamente di tutto.

La partita è ripresa con soli tre giocatori filippini in campo. Le successive uscite per 5 falli di Fajardo e Norwood hanno determinato la mancanza del numero legale di giocatori nella squadra filippina.

Guarda anche 

Alex Martino è maturato: ora prova a spiccare il volo

MASSAGNO - Qualche tempo fa avevamo intervistato Alexander (Alex) Martino. Allora il ragazzo doveva ancora sbocciare, anche se aveva già dimostrato ...
26.10.2020
Sport

Ottimi risultati a Taverne per la gara federativa

Come consuetudine, la stagione agonistica al fucile 50m della Federazione Ticinese delle Società di Tiro viene inaugurata sul poligono di Torricella-Taverne a cui ...
19.10.2020
Ticino

1'000 spettatori sulle tribune: siamo alla resa dei conti?

BERNA – In un clima sempre più del terrore, fatto di numeri (a volte non esattamente chiari), di futuro incerto e di un presente non limpido, la decisione pr...
19.10.2020
Sport

Nadal come Federer. Lewis raggiunge Schumi. LeBron nel nome di Kobe: una domenica storica

PARIGI (Francia) – Senza i vari campionati di calcio in giro per l’Europa, fermi per le sfide di Nations League o per i playoff di qualificazione al prossimo ...
12.10.2020
Sport