Mondo, 29 giugno 2018

Il Mondiale è in pausa, la paura no: finti allarmi bomba a Samara

Un ospedale, una stazione della metro e diversi centri commerciali sono stati evacuati dopo alcune telefonate che avvertivano sulla presenza di alcuni ordigni

MOSCA (Russia) – Giornata di riposo oggi in Russia per quanto riguarda il calcio giocato, ma nelle ultime ore è la paura attentati a farla da padrona nel Paese che sta ospitando la Coppa del Mondo: così come accaduto a Nizhny Novgorod mercoledì sera, ieri è toccato a Samara venire presa di mira da finti allarmi-bomba.

A Samara, infatti, diversi centri commerciali, una stazione della metro e un ospedale sono stati evacuati dopo che erano giunte diverse telefonate che avvisavano della presenza di alcuni ordigni. La stessa cosa è accaduta anche a Rostov sul Don due giorni prima.

La polizia non ha però rinvenuto nessun ordigno.

Inoltre un uomo è stato fermato all’aeroporto di Domodevo perché aveva dichiarato di avere con sé un ordigno durante i controlli di rito: anche in questo caso si è trattato di un falso allarme.

Guarda anche 

"La Svizzera sospenda i finanziamenti all'Organizzazione mondiale della sanità"

La Svizzera è troppo docile e acritica nei confronti dell'Organizzazione mondiale della sanità. Ne è convinto il Consigliere nazionale Lorenzo Qu...
04.06.2020
Svizzera

Gli USA aggiungeranno "antifa" alla lista delle organizzazioni terroristiche

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato domenica che la sua amministrazione aggiungerà il movimento di estrema sinistra "antifa" alla lista de...
01.06.2020
Mondo

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

Gli Stati Uniti annunciano l'uscita dall'Organizzazione mondiale della sanità, "ha fallito nel gestire la pandemia"

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato venerdì che le relazioni tra il suo paese e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) finiranno. ...
30.05.2020
Mondo