Sport, 28 giugno 2018

La follia del calcio. Caballero: “Sono stato minacciato!”

Il portiere dell’Argentina ha così dichiarato su Instagram: “Ho sbagliato ma non merito questo trattamento”

MOSCA (Russia) – L’Argentina è agli ottavi di finale, con qualche patema d’animo di troppo e con qualche errore veramente grossolano, come quelli di Caballero contro l’Islanda e contro la Croazia. Il portiere è entrato nell’occhio del ciclone delle critiche, tanto da perdere il suo posto di titolare contro la Nigeria, quando ha giocato Armani.

Ora che l’Albiceleste è alla fase a eliminazione diretta, il portiere del Manchester City si è sfogato tramite Instagram: “Diventerà un aneddoto. Una disgrazia, qualunque modo si voglia chiamarlo. Accetto tutto, perché è stato un errore calcistico. Ma ho ricevuto molte mancanze di rispetto, mi sono state augurate cose brutte, ho ricevuto minacce nei miei confronti e nella mia famiglia”.

“Questi atteggiamenti non mi hanno aiutato. Mi tengo le molte persone che mi sostengono, mi hanno accompagnato e hanno sofferto per la mia situazione – ha continuato – Ancora una volta accetto il mio errore, ma non ho mai desiderato che la mia famiglia trascorresse giorni così spiacevoli. Indosso la maglia dell'Argentina con i valori che ho imparato a casa mia e crescendo nel calcio. Grazie a coloro che sono sempre con me e con la mia famiglia”.

 

Ya más tranquilo... Después del resultado tan positivo y la clasificación, lo mio pasa a ser una anécdota. Una desgracias, un fallo, un error, como quieran llamarlo. Hay un montón de cosas que acepto, porque fue una equivocación futbolística. Pero recibí muchas faltas de respeto, malos deseos y amenazas hacia mi y mi familia. Esas actitudes feas no me ayudaron. Me quedo con mucha gente que me apoyo, me acompañó y sufrió mi situación. Les doy gracias a todos los que estuvieron; los cercanos y los lejanos; los que se atrevieron a escribirme y a todos los que me apoyaron de una u otra manera. Una vez más acepto mi error, pero nunca tuve el deseo que mi familia pase días tan desagradables. Visto la camiseta de Argentina con los valores que aprendí en mi hogar y creciendo en el fútbol. Gracias a los que están siempre conmigo y con mi familia.

Un post condiviso da Willy Caballero (@willycaba) in data:

Guarda anche 

È un Lugano pronto…a tifare Basilea!

BERNA - Il campionato di Super League è fermo, il pallone questa domenica non rotolerà sui campi del campi del massimo campionato svizzero di calcio, m...
19.05.2019
Sport

La strada è tracciata, ma alla Svizzera manca l’ultimo passo

BRATISLAVA (Slovacchia) – Dopo l’incredibile argento di Copenaghen, dopo l’ottimo avvio del Mondiale slovacco, la Svizzera aveva bisogno di capire di ch...
19.05.2019
Sport

“Zingaro di m…”, quando l’insulto arriva dalla polizia

ROMA (Italia) – Non è stato un mercoledì sera come tanti altri, quello che si è vissuto settimana scorsa a Roma nei dintorni dello Stadio Olimp...
19.05.2019
Sport

A lezione da Gerndt: il Lugano, salvo, a 180’ da un sogno chiamato Europa

LUGANO – Dobbiamo fare mea culpa e chiedere scusa un po’ a tutti ad Angelo Renzetti. Ebbene sì, perché un po’ tutti quando il presidente d...
17.05.2019
Sport