Sport, 26 giugno 2018

Le multe di Xhaka, Shaqiri e Lichsteiner? Albanesi e kosovari raccolgono soldi online per pagarle

Dopo la decisione della FIFA sta avendo un grande successo il fundraising lanciato su internet. Il ministro kosovaro del Commercio e dell’Industria verserà 1'500: “Il denaro non ripaga la gioia che ci hanno dato”

MOSCA (Russia) – 10'000 franchi di multa per Xhaka e Shaqiri, 5'000 franchi per Lichtsteiner: erano state queste le sanzioni inflitte ieri dalla FIFA ai tre giocatori rossocrociati per le Aquile bicipiti mostrate durante le esultanze in seguito ai gol realizzati contro la Serbia.

Una cifra irrisoria, tenendo conto dei loro stipendi. Ma nonostante questo, per sostenere i giocatori che hanno mostrato il simbolo della “Grande Albania” online è nata un’iniziativa di fundraising per “ripagare la gioia portata a svizzeri e albanesi di tutto il mondo”.

Per ora la petizione online ha raccolto quasi 16'000 Euro in meno di 24 ore e quota 25'000 sembra raggiungibile in pochissimo tempo.

Inoltre, Bajram Hasani, ministro kosovaro del Commercio e dell’Industria, ha annunciato che donerà 1'500 Euro, ovvero il suo intero stipendio mensile. “Il denaro non può pagare per la gioia che Granit Xhaka e Xherdan Shaqiri ci hanno dato festeggiando col simbolo dell’Aquila nella partita tra la Svizzera e la Serbia”.

Guarda anche 

In Svizzera ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri

Il divario tra le remunerazioni più basse e quelle più alte si è ulteriormente ampliato nel 2018. Mentre da una parte aumenta la pressione sui salari...
24.06.2019
Svizzera

"Gli svizzeri come i romani"

Sto leggendo un libro sulla caduta dell'Impero Romano, questione su cui ci sono molte teorie. Edward Gibbon attribuisce classicamente questo collasso a un declino mor...
24.06.2019
Svizzera

Trovano un uomo gravemente ferito in un'auto parcheggiata

Venerdì 21 giugno 2019 verso le 19, la polizia giurassiana ha effettuato il controllo di un'automobile immatricolata in Germania occupata da due uomini, parche...
24.06.2019
Svizzera

"Sapevamo di essere ricercati, per questo siamo andati in Svizzera"

Due ladri seriali francesi sono stati condannati giovedì al tribunale di Lons-le-Saunier, città del Giura francese, dopo una latitanza a cavallo del confine...
23.06.2019
Svizzera