Sport, 25 giugno 2018

Nessuna squalifica per Xhaka, Shaqiri e Lichtsteiner!

La FIFA non ha inflitto nessuna sospensione ai tre giocatori elvetici dopo il gesto dell’Aquila bicipite avvenuto durante Serbia-Svizzera. Solo una multa per i tre calciatori

TOGLIATTI (Russia) – C’era molta attesa in casa Svizzera per il verdetto della FIFA in merito alle esultanze di Granit Xhaka, Xherdan Shaqiri e di Stephan Lichtsteiner compiute in occasione di Serbia-Svizzera di venerdì scorso. 

La FIFA alla fine ha deciso di non punire i tre giocatori, non infliggendo loro nessuna squalifica: rischiavano una sospensione di almeno 2 partite! 

Per loro è prevista solo una multa come comunicato dallo stesso Organo calcistico mondiale: "Il comitato disciplinare della FIFA ha sanzionato Xhaka, Shaqiri con una multa di 10'000 franchi a testa e il capitano Lichtsteiner con una multa di 5'000 franchi per aver infranto l'art. 57 del regolamento disciplinare della FIFA per comportamento antisportivo contrario ai principi del fair-play durante la celebrazione dei goal nella partita di venerdì scorso"

Petkovic e tutta la Nazionale, che domani mattina partiranno in vista di Nizhny Novgorod, possono quindi tirare un bel sospiro di sollievo in vista della sfida contro la Costa Rica e, soprattutto, in vista dell’eventuale ottavo di finale.

Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

31° Laboratorio Internazionale del Teatro delle Radici

Strutturato come un incontro di formazione e di ricerca teatrale, questo progetto, anno dopo anno, ha accolto numerosi attori, registi, artisti che desideravano avvici...
15.08.2019
Ticino

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera