Sport, 23 giugno 2018

L’amore e la maglia di Behrami: ma gli insulti li prende la Gut

La sciatrice ticinese ha pubblicato una foto su Instagram con la divisa da gioco del suo fidanzato, ma tra i tanti messaggi ricevuti c’è anche qualche insulto per la partita di ieri

TOGLIATTI (Russia) – L’eco della sfida di ieri sera tra Serbia e Svizzera proprio non vuole fermarsi. Tra esultanze, ricorsi presentati e rigori richiesti, neanche Lara Gut se la passa serenamente.

Se, infatti, la sciatrice ticinese ha pensato bene di pubblicare una foto con la maglia di Behrami e con una dicitura inneggiante all’amore e alla pace, tanto da citare Madre Teresa, di tutta risposta ha ricevuto anche risposta non certo amorevole. Qualcuno ha parlato addirittura di mafia…

Una “mafia albanese” facendo chiaro riferimento ai fatti di Kaliningrad e alla VAR che, stando ai serbi, avrebbe negato loro un rigore su Mitrovic.

Per fortuna la maggior parte dei commenti sono stati di tutt’altro genere..

Guarda anche 

Lugano e… la dura legge del gol

BASILEA – “È la dura legge del gol, fai un gran bel gioco però, se non hai difesa gli altri segnano e poi vincono”. Recitava così u...
25.10.2021
Sport

Berset ha usato fondi pubblici per coprire la sua relazione extraconiugale? Il Consiglio nazionale vuole fare chiarezza

Alan Berset aveva effettivamente fatto ricorso a risorse statali per evitare che la sua relazione extraconiugale diventasse di dominio pubblico? È ciò che u...
25.10.2021
Svizzera

“Marco Simoncelli era unico. Sarebbe diventato il più forte”

MISANO (Italia) - Marco Masetti è uno dei giornalisti storici del motociclismo moderno. Per anni ha lavorato come inviato per la rivista Motosprim. il se...
25.10.2021
Sport

“Se vinci sei un fenomeno. Se perdi diventi un caso”

LUGANO - Le parole sono di un ex allenatone italiano che per anni c andato per la maggiore. Nevio Scala. "Se vinci sei un fenomeno, se perdi diventi u...
24.10.2021
Sport