Sport, 23 giugno 2018

L’amore e la maglia di Behrami: ma gli insulti li prende la Gut

La sciatrice ticinese ha pubblicato una foto su Instagram con la divisa da gioco del suo fidanzato, ma tra i tanti messaggi ricevuti c’è anche qualche insulto per la partita di ieri

TOGLIATTI (Russia) – L’eco della sfida di ieri sera tra Serbia e Svizzera proprio non vuole fermarsi. Tra esultanze, ricorsi presentati e rigori richiesti, neanche Lara Gut se la passa serenamente.

Se, infatti, la sciatrice ticinese ha pensato bene di pubblicare una foto con la maglia di Behrami e con una dicitura inneggiante all’amore e alla pace, tanto da citare Madre Teresa, di tutta risposta ha ricevuto anche risposta non certo amorevole. Qualcuno ha parlato addirittura di mafia…

Una “mafia albanese” facendo chiaro riferimento ai fatti di Kaliningrad e alla VAR che, stando ai serbi, avrebbe negato loro un rigore su Mitrovic.

Per fortuna la maggior parte dei commenti sono stati di tutt’altro genere..

Guarda anche 

No a tagli all'assistenza a Berna, i Verdi non entrano in governo a Lucerna: Riassunto delle votazioni cantonali

Oltre ai due oggetti federali e ai due sottoposti ai ticinesi, in diversi cantoni i cittadini si esprimevano su temi di valenza cantonale. Di seguito un riassunto dei ris...
19.05.2019
Svizzera

È un Lugano pronto…a tifare Basilea!

BERNA - Il campionato di Super League è fermo, il pallone questa domenica non rotolerà sui campi del campi del massimo campionato svizzero di calcio, m...
19.05.2019
Sport

La strada è tracciata, ma alla Svizzera manca l’ultimo passo

BRATISLAVA (Slovacchia) – Dopo l’incredibile argento di Copenaghen, dopo l’ottimo avvio del Mondiale slovacco, la Svizzera aveva bisogno di capire di ch...
19.05.2019
Sport

“Zingaro di m…”, quando l’insulto arriva dalla polizia

ROMA (Italia) – Non è stato un mercoledì sera come tanti altri, quello che si è vissuto settimana scorsa a Roma nei dintorni dello Stadio Olimp...
19.05.2019
Sport