Sport, 05 giugno 2018

Balotelli: "È brutto avere la cittadinanza solo a 18 anni, da giovane ho vissuto anni difficili"

Mario Balotelli
TORINO – Ha spesso fatto parlare di sé per i suoi atteggiamenti dentro e fuori dal campo, spesso fuori dalle regole, quasi sempre eccentrici. È stato spesso preso di mira dai “tifosi” delle squadre avversarie, o anche della sua stessa Nazionale, non solo per i suoi atteggiamenti ma anche per il colore della sua pelle – lo striscione comparso settimana scorsa a San Gallo durante l’amichevole giocata dall’Italia contro l’Arabia Saudita ne è una dimostrazione – ma questa volta Mario Balotelli ha parlato non esattamente di calcio, ma di cittadinanza, di leggi e di Ius soli.

“Si parla tanto di immigrazione, io sono nato in Italia, cresciuto in Italia e mai stato in Africa, purtroppo – ha spiegato – È brutto avere la cittadinanza solo a 18 anni, da giovane per me sono stati gli anni più difficili. Io però non sono un politico, non è il mio campo, e per me è difficile lanciare un appello in Italia. Ma in questi casi penso che la legge debba essere cambiata: mi sento di lanciare un appello per questo”.

Balotelli ha raccontato la sua sofferenza vissuta da ragazzo durante la presentazione del ibro “Demoni”: “Quando ero piccolo la vivevo diversamente, perché era tutto più pesante, c’erano cose che non capivo: ora le so e provo a trovare un modo per cambiarle, ma non è facile. Nella mia vita ci stato stati tanti razzisti, ma anche tanta ignoranza e paura della diversità, ma si può cambiare piano piano”, ha sottolineato.

“Visto che ce l’avevano con me, pensavo che avessi qualcosa: prendevo il tutto come un punto di forza. Penso che per la nuova società siano importanti i bambini, io sono diventato padre nuovamente poco fa: bisogna crescerli in un determinato modo con certe idee, anche se alla fine sono gli adulti a creare i problemi. Io ho avuto la fortuna di avere genitori che mi sono stati vicini e mi hanno fatto capire le cose: ora che sono famoso mi sento che devo dare un esempio, specialmente ora che sono maturato”, ha chiosato.

Guarda anche 

L'UE implode, la Cina avanza, l'America resiste. È scoppiata la "guerra del virus"

Il coronavirus sta cambiando radicalmente il nostro mondo. Ha cambiato la quotidianità di centinaia di milioni di persone, ma sta cambiando (e forse è meno ...
30.03.2020
Mondo

I servizi segreti italiani avvertono Conte, "al sud c'è il pericolo di rivolte e ribellioni”

I servizi segreti italiani hanno avvertito il governo dei possibili pericoli che rischia il sud Italia in questo periodo di emerge...
30.03.2020
Mondo

In Kosovo alla pandemia si aggiunge la crisi politica, deposto il primo ministro

Il primo ministro del Kosovo Albin Kurti (nella foto) è stato rimosso dal suo incarico da una mozione di censura presentata dal suo partner di coalizione, la Lega ...
27.03.2020
Mondo

Con mascherine e guanti: il campionato continua!

MANAGUA (Nicaragua) – Mentre in giro per il mondo praticamente tutti i campionati di calcio sono stati sospesi – in Europa fa eccezione al Bielorussia –...
26.03.2020
Sport