Svizzera, 15 febbraio 2024

Il Consiglio annuncia un deficit di 1,4 miliardi di franchi e tagli nel trasporto pubblico e nei politecnici

La Consigliera federale Karin Keller-Sutter ha presentato i conti 2023 della Confederazione, che sono risultati essere migliori di quanto preventivato. Ma fanno comunque registrare deficit importanti: 672 milioni di franchi per quel che concerne il bilancio ordinario, che salgono a 1,43 miliardi se si considerano entrate e uscite straordinarie. Inizialmente si stimava un deficit a 4,8 miliardi.

Sia le entrate che le uscite sono rimaste al di sotto degli importi preventivati: da un lato la Confederazione non ha ricevuto alcun pagamento per la distribuzione degli utili da parte della Banca nazionale svizzera, a causa delle ingenti perdite subite da quest’ultima nell’esercizio 2022. D'altro canto, le spese per investimenti sono diminuite notevolmente, perché il budget 2023 prevedeva ancora la linea di credito di 4 miliardi a favore di Axpo Holding AG, credito che l'azienda alla fine non ha richiesto.

Keller-Sutter ha inoltre fornito alcuni dettagli sulle sue soluzioni per risanare il debito. Tra questi: i pagamenti al Fondo per le infrastrutture ferroviarie devono essere ridotti molto più del previsto invece di 150 milioni in meno, saranno 300 milioni. I politecnici federali riceveranno 100 milioni in meno. Il tutto attraverso astute manipolazioni contabili, “senza necessariamente richiedere una riduzione delle prestazioni”, promette il Consiglio federale. Rinviato inoltre un progetto di accoglienza extrafamiliare da 800 milioni.



Al contrario, le entrate devono aumentare, ad esempio attraverso l’imposta sul tabacco, che dovrebbero portare 35 milioni di franchi nelle casse della Confederazione. Si ricorda inoltre che, dall'inizio dell'anno, le auto elettriche sono tassate come le altre (+200 milioni), così come le imprese tramite l'imposta minima dell'OCSE (+400 milioni).

Ma tutto ciò non basterà. “I deficit derivano anche dalla forte crescita nel settore della previdenza sociale, in particolare dell’AVS e della riduzione individuale dei premi, nonché dall’elevato livello delle spese migratorie (+773 milioni nel 2023)”, si legge nei documenti presentato mercoledì.

Guarda anche 

La Confederazione spende 60'000 franchi per una gita scolastica in India

Che un ente pubblico contribuisca al finanziamento di attività scolastica, come una gita, non è nulla di nuovo. Ma forse hanno esagerato all'istituto Al...
14.04.2024
Svizzera

La Confederazione vuole vietare la pubblicità prodotti zuccherati ai minorenni

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la pubblicità dei prodotti ricchi di zucchero non è adatta ai bambini. I suoi rappresenta...
28.01.2024
Svizzera

La Confederazione vuole tagliare centinaia di milioni di franchi nell'agricoltura

Il Consiglio federale vuole ridurre le spese nel settore agricolo del 2,5%, pari a 347 milioni di franchi, per gli anni dal 2026 al 2029. Ciò è dovuto alle ...
26.01.2024
Svizzera

Sigarette più care e tagli nell'asilo e nel trasporto pubblico: le misure della Confederazione per ridurre il deficit

Il futuro è cupo per le finanze della Confederazione. Si prevede infatti un deficit di 2,5 miliardi di franchi e oltre a partire dal 2025, ha annunciato mercoled&i...
25.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto