Svizzera, 08 febbraio 2024

Spende 150'000 franchi del padre malato che le aveva affidato la carta bancaria

Una 40enne residente nel canton Ginevra è stata recentemente condannata per aver speso 150'000 franchi del padre, all'insaputa di quest'ultimo che le aveva dato accesso al suo conto bancario. Fra le spese effettuate con il conto del padre figurano, fra gli altri, siti di incontri, viaggi e gadet tecnologici. In due anni e mezzo, da gennaio 2021 a luglio 2023, la donna, disoccupata, madre di tre figli e divorziata, ha speso ben 150mila franchi in futilità. Tutto è iniziato durante il confinamento Covid. Allora, il padre aveva affidato la sua carta di credito e la sua carta d'identità alla figlia di 40 anni affinché potesse gestire le sue finanze e i pagamenti per lui.

L'uomo, ricoverato più volte in questi anni, purtroppo non si è accorto di nulla ed è rimasto convinto che la figlia stesse facendo ciò che era necessario. Fino al giorno in cui venne nominato un curatore per il denunciante. Nel giugno 2023, quest'ultima ha scoperto che il suo protetto era pieno di debiti per un importo superiore a 21'000 franchi. "Si trattava principalmente dell'assicurazione sanitaria e del suo affitto che non era stato pagato", specifica l'ordinanza penale, ripresa dai media romandi. L'uomo è stato successivamente sfrattato dalla sua abitazione.



Durante un'udienza davanti al Tribunale per la tutela degli adulti e dei minori nel giugno 2023, la 40enne è scoppiata in lacrime e ha ammesso di aver abusato del denaro di suo padre. Interrogata dalla polizia in ottobre, ha ammesso i fatti. È stata quindi condannata al pagamento di 180 aliquote giornaliere a 30 franchi al giorno con sospensione della pena, oltre a dover pagare una multa di 1080 franchi e spese processuali per 520 franchi.

Guarda anche 

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Dopo pochi mesi in Svizzera viene condannata per furto, racket e soggiorno illegale

Una lista impressionante di oggetti rubati, soggiorno illegale e racket: una donna austriaca è stata recentemente condannata nel cantone di Berna per aver rubato g...
04.04.2024
Svizzera

Condannato a 19 anni di carcere per aver seppellito un amico in una grotta

La Corte Suprema del Canton Argovia non ha riconosciuto l'irresponsabilità dell'imputato e ha confermato la pena detentiva dell'"assassino delle c...
26.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto