Sport, 29 gennaio 2024

Sinner trionfa a Melbourne: l’ATP ha trovato una nuova stella?

L’italiano ha conquistato il suo primo Slam, continuando sulla lunga scia dell’ottima ultima parte del 2023. Saprà lottare con Djokovic e salire un trono del tennis mondiale?

MELBOURNE (Australia) – Una finale epica, al cardiopalma, intensa, lottata, ripresa con le unghie e la forza di volontà, oltre che con la tecnica. Dopo la finale delle ATP Finals persa e la Coppa Davis vinta con la sua Italia, Jannik Sinner sembrerebbe averci preso davvero gusto e ieri ha trionfato in maniera sublime e incredibile a Melbourne, superando nella finale degli Australian Open il russo Medvedev al 5° set, dopo essersi trovato sotto per 0-2. Come logico fosse, nella vicina Italia l’esaltazione e il giubilo continuano da ieri – ma anche nei giorni e nelle settimane precedenti l’appuntamento australiano in molti parlavano di Sinner, dopo le emozioni vissute a cavallo tra le ATP Finals e la Coppa Davis – con l’altoatesino nuovo paladino del tricolore, capace di muovere le masse, di far svegliare all’alba milioni di telespettatori e di far posticipare il sacro pranzo domenicale, esattamente come una volta succedeva con Alberto Tomba e Valentino Rossi, per restare in Italia, o come avveniva alle nostre latitudini con Roger Federer. 

 
 
Roger Federer, già. Il paragone non regge, le due carriere non sono minimamente paragonabili e avvicinabili al momento, ma una cosa Roger e Jannik la hanno in comune e i tifosi se ne sono subito innamorati: il sorriso, la semplicità e la capacità di attirare a sé il pubblico. Roger dove andava andava era osannato, incitato, applaudito, inseguito dai fan… con Sinner si intravvede il medesimo atteggiamento. Sarà che Melbourne è piena di italiani immigrati – o di figli di immigrati – ma in queste due settimane di torneo bastava guardare le tribune della Rod Laver Arena (durante la finale o la semifinale conquistata contro Djokovic) o della Margareth Court Arena per intuire quanto l’italiano sia riuscito già a portare a sé il parere e il tifo del pubblico. Una cosa che, per esempio, non è mai riuscita allo stesso Djokovic che, spesso e volentieri, battibecca con chi si trova sugli spalti.
 
 
Difficile dire se l’ATP possa aver trovato una sua nuova stella o quel tennista in grado di spezzare definitivamente l’egemonia del serbo e di iniziare a scrivere una nuova storia tennistica, anche perché forse si pensava la stessa cosa di Alcaraz e dello stesso Medvedev, ma Sinner ha dalla sua diversi numeri importanti e impressionanti. Prima di tutto l’età: a 22 anni ha centrato il suo primo Slam (diventando il primo nuovo vincitore degli Australian Open, dopo Wawrinka del 2014, visto che dal 2015 ad alzare la coppa al cielo erano sempre stati o Djokovic, o Federer o Nadal). Senza considerare alcune statistiche impressionati: negli ultimi 4 scontri diretti con Nole, Jannik ha trionfato 3 volte, perdendo solo nell’atto conclusivo delle Finals, mentre contro Medvedev – dopo una lunga serie di sconfitte – l’altoatesino ha trionfato 4 volte su 4 incroci. Mica male…

Guarda anche 

Roger “maestro e ispiratore”. Jannik Sinner è il suo erede?

LUGANO - “La mia fonte d’ispirazione – ha detto alla stampa italiana Jannik Sinner, fresco vincitore degli Australian Open, primo tr...
09.02.2024
Sport

“Sinner? Mi ricorda Federer”. Parola di Lindsey Vonn

VAIL (USA) – “Ho sempre pensato che il fatto che sia stato un ex sciatore fosse un qualcosa di speciale ed è questo aspetto che ovviamente ci ha fatti ...
06.02.2024
Sport

“Rafa Nadal è indistruttibile: presto lo rivedremo in campo”

LUGANO - Il grande ritorno di Rafa Nadal in un torneo del Gran Slam (Australia) è dunque rimandato. Nei giorni scorsi, il bravo tennista spagnolo ha riscontra...
16.01.2024
Sport

Nadal finisce ancora KO: niente Australian Open

MELBOURNE (Australia) - C’era tanta attesa per rivedere Rafael Nadal ai prossimi Australian Open dopo un anno di stop forzato per l’infortunio patito al tendi...
07.01.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto