Mondo, 09 gennaio 2024

I contadini tedeschi paralizzano la Germania

Lunedì i contadini tedeschi hanno iniziato una settimana di protesta contro la politica agricola del governo di Olaf Scholz, inviando convogli di trattori per bloccare diversi ingressi autostradali in tutto il paese.

La mobilitazione, avvenuta su appello dell'Unione tedesca dei contadini (DBV), interessa praticamente tutto il paese e le autorità hanno segnalato gravi disagi alla circolazione stradale nelle prime ore del mattino in quasi tutte le regioni tedesche, dal Baden-Württemberg e la Baviera al sud, passando per le regioni più popolose stato in Germania, Nord Reno-Westfalia a nord del paese.

I primi convogli di trattori sono entrati nelle metropoli di Amburgo e Brema, nel nord, paralizzando in parte il traffico. A Colonia (ovest) la polizia locale ha segnalato un raduno “significativamente” più numeroso del previsto. In città sono arrivati ​​circa 500 trattori, rispetto ai 120 annunciati dagli agricoltori

A Berlino i trattori hanno preso posizione nel cuore della capitale, vicino alla Porta di Brandeburgo. La protesta degli agricoltori tedeschi è dovuta alla decisione del governo di tagliare i sussidi al settore a causa di un richiamo all'ordine da parte dei giudici costituzionali sulle rigide regole di bilancio della Germania.



Di fronte alle proteste, giovedì il governo ha ammorbidito i suoi piani: l'agevolazione fiscale concessa sulle quantità di gasolio consumato verrà così eliminata gradualmente fino al 2026 e non tutta in una volta, come inizialmente previsto.

Inoltre verranno mantenute le agevolazioni fiscali sugli autoveicoli per la silvicoltura e l’agricoltura, un compromesso tuttavia ritenuto insufficiente dalla categoria.

Sabato il ministro delle Finanze Christian Lindner ha criticato aspramente la forma delle proteste in un settore che considera già “altamente sovvenzionato” e ha ritenuto le azioni di blocco “sproporzionate”. La ministra dell'Interno Nancy Faeser (socialdemocratica) ha da parte sua esortato gli agricoltori a non bloccare le corsie delle ambulanze.

Guarda anche 

Per protestare contro il lupo, depongono le pecore uccise davanti alla sede del Governo

"Siamo stufi, vogliamo che il lupo venga ucciso", racconta un macellaio di Oulens, nel canton Vaud. “Non possiamo vivere insieme, il nostro territorio &eg...
07.04.2024
Svizzera

La Germania discrimina i pensionati svizzeri, per loro niente sussidi energetici

I pensionati svizzeri che vivono in Germania sono stati discriminati dal governo tedesco. Questa è la risposta chiara delConsiglio federale a una domanda posta da ...
28.02.2024
Svizzera

Anche i contadini svizzeri hanno cominciato a manifestare

Le prime manifestazioni di agricoltori, sulla falsariga di quelle viste in diversi paesi europei, sono arrivate anche in Svizzera. Sabato nella regione di Basilea ha avut...
04.02.2024
Svizzera

I contadini scendono in strada a Bruxelles per protestare contro l'UE

La rabbia degli agricoltori continua a diffondersi in Europa e giovedì un migliaio di loro si è recato a Bruxelles, dove i leader europei si incontreranno p...
02.02.2024
Mondo

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto