Sport, 25 dicembre 2023

Caro Babbo Natale, pensaci tu!

LUGANO - Un altro anno sta per finire. Il 2023, diciamolo pure, non è stato uno dei più belli: la guerra in Ucraina continua senza soluzioni possibili a breve termine, il conflitto di Gaza è esploso in tutta la sua drammaticità a ricordarci che israeliani e palestinesi non sanno vivere in pace, la bellezza e la sopravvivenza della terra è sempre più a rischio e, quel che è peggio, in tutte le regioni del mondo la povertà ha ormai raggiunto limiti inaccettabili. Lo sport, dal canto suo, ha vissuto a livello internazionale la prepotente entrata in scena dei petrodollari, che hanno letteralmente sconquassato il calcio d'elite. Ora Qatar e Arabia Saudita dettano legge e mercato. In casa nostra, d'altra parte, non possiamo non segnalare il cammino tortuoso e poco glorioso della Nazionale svizzera di football che si è qualificata per gli Europei ma non ha certo incantato.


Sulle bianche montagne è invece esploso il fenomeno Marco Odermatt mentre nel nuoto il ticinese Noè Ponti ci ha regalato bellissimi momenti a suon di medaglie d'oro. E così, evento dopo evento, siamo giunti alle feste natalizie e come ogni anno è arrivato il momento di mandare una bella lettera a colui che tutto può: a Babbo Natale scriviamo per chiedergli un bel regalo per i nostri sportivi (e non solo quelli), affinché possano raggiungere i loro obiettivi.


1. Getta uno sguardo e proteggi gli sportivi che soffrono, gli atleti o gli allenatori che a causa di malattie gravi hanno dovuto farsi da parte, rinunciando alla loro professione. Ci vengono in mente Chris Evert, una delle più grandi tenniste al mondo degli Anni Ottanta, il giocatore della Virtus Bologna Achille Polonara, oppure l’ex tecnico del Bienne Antti Törmanen, osannato dai propri tifosi dopo la finale di hockey persa contro il Ginevra. Una scena commovente per intensità ed emozioni.


2. Noè Ponti ha dimostrato di essere un campione vero. Le tre medaglie d’oro ottenute ai recenti Europei in vasca corta non sono casuali: sono il frutto di un lavoro serio e coscienzioso e del talento immenso di questo ragazzo cresciuto nel Gambarogno. Ma ora arriva il bello, arrivano le Olimpiadi del 2024 di Parigi. E allora una spintarella non sarebbe male, vero caro Babbo Natal?


3. E che dire allora di Linda Zanetti, una delle cicliste svizzere più in vista del 2023? Letteralmente snobbata dal Premio del Miglior sportivo ticinese dell’anno, la ragazza di Camignolo ha dimostrato con i fatti il suo valore. Sette vittorie in un anno per una quasi esordiente non è roba da poco. Diamole una mano, insomma: ci sono diversi appuntamenti importanti nei prossimi mesi.


4. Ambrì Piotta e Lugano, Lugano e Ambrì Piotta: le nostre vessillifere cantonali
stanno viaggiando abbastanza bene sul difficile e lastricato (di ostacoli) cammino del massimo campionato di hockey. I bianconeri hanno nel mirino i playoff diretti, i biancoblù i play-in. Traguardi certamente alla loro portata. Con un aiutino, ce la dovrebbero fare. A patto che non entrino in qualche serie negativa che possa far saltare il banco. Inoltre, caro Babbo Natale, frena l’ondata di infortuni che ha colpito le due squadre negli ultimi tempi.


5. Metti un po’ d’ordine, se puoi, nella nostra Nazionale di calcio che nei mesi autunnali ne ha combinate di ogni, pur qualificandosi alla fase finale dei prossimi Europei. Illumina il CT Murat Yakin,che ne ha veramente bisogno e riporta sulla terra Xhaka e Akanji, presuntuosi e presunti leader di una squadra che naviga a vista da tempo.


6. Riporta il sereno nel Bellinzona, una società che ultimamente è alle prese con una faida interna fra il boss Pablo Bentancur e l’amministratore delegatoGabriele Gilardi. I due sono ai ferri corti e tutto ciò non fa bene al club che per altro, dal profilo calcistico, sembra in ripresa. Uno fra il procuratore e l’avvocato deve andarsene. Sennò si rischia il caos.


7. Fai in modo che Mattia Croci Torti rimanga a lungo sulla panchina del FC Lugano. È lui il vero protagonista: la conquista della Coppa Svizzera nel 2022, la finale bis persa lo scorso anno, la qualificazione ai tornei europei e la parzialmente ritrovata identità locale è tutta farina del suo sacco. Preparato, instancabile lavoratore, empatico, conducator di un piccolo ma redditizio esercito calcistico, sembra imprescindibile dal progetto Mansueto. Speriamo che ai quartieri alti lo capiscano.


8. Lara Gut Behrami è probabilmente la sciatrice più completa di Coppa del Mondo. Ha iniziato bene la stagione, vincendo i primi due slalom giganti. In classifica generale è messa molto bene, con ogni probbailità si giocherà il primo posto con Mikaela Shiffrin, le italiane Sofia Goggia e Federica Brignone e la slovacca Petra Vhlova. Babbo Natale: pensaci tu!


9. La SAM Massagno è la squadra ticinese più competitiva delle ultime stagioni. Ha vinto una Super Coppa ed una Coppa di Lega. Ma non ha ancoara centrato il grande obiettivo del titolo nazionale o assaporato la vittoria in Coppa: nel 2024 riuscirà finalmente a raggiungere almeno uno di questi traguardi? Anche qui si spera in un aiuto del nostro Babbo Natale.


10. Metti fine agli atti di violenza, alle intemperanze e alle polemiche del calcio regionale ticinese. Aggressioni e minacce non si contano più.

Guarda anche 

“Sono correttezza e precisione i principali valori del tiro”

LUGANO - “Il tiro è uno sport che, al pari di tutti gli altri, fa parte della nostra società: lo dimostra il fatto che figura fra le discipline r...
23.04.2024
Sport

Casi di terrorismo in Svizzera in aumento e autori sempre più giovani

All'inizio di marzo nel centro di Zurigo un giovane radicalizzato ha accoltellato un ebreo ortodosso. La ricerca ha mostrato che l’autore del reato, di sol...
12.04.2024
Svizzera

Il franco verso il trimestre peggiore nei confronti dell'Euro degli ultimi 21 anni

Dall'inizio dell'anno il franco ha perso più del 5% del suo valore rispetto all'euro. Mercoledì la moneta svizzera è scesa addirittura a ...
30.03.2024
Svizzera

“Van Nistelrooy il mio idolo. E tifo per l’Amburgo”

LUGANO - Dominick von Burg (29 anni) è uno dei volti nuovi della televisione privata. Da circa due anni lavora a Teleticino nella redazione sportiva dire...
31.03.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto