Sport, 21 novembre 2023

Questa volta l’Italia non stecca: vola in Germania, soffrendo come non mai

Ai prossimi Europei ci saranno anche gli Azzurri che ieri hanno pareggiato contro l’Ucraina

LEVERKUSEN (Germania) – Ne abbiamo dette e lette di cotte e di crude nei confronti della Svizzera che, da imbattuta, si è qualificata ai prossimi Europei, seppur pareggiando troppe partite. Figuratevi se ci fossimo qualificati – dopo aver saltato due Mondiali consecutivi – all’ultima partita, con un rigore dubbio non concesso ai nostri avversari, come avvenuto ieri sera all’Italia, che a Leverkusen ha pareggiato per 0-0 contro l’Ucraina. 

 
 
I campioni continentali in carica hanno dovuto sudare, pregare, aggrapparsi a ogni santo, a ogni centimetro di campo, a ogni ciuffo d’erba per resistere alle sfuriate finali degli ucraini che, per 85’ non hanno fatto molto (nonostante necessitassero di vincere per qualificarsi direttamente per i prossimi Europei), ma che nel finale hanno davvero messo alle corde Donnarumma e i suoi compagni. Donnarumma, appunto, autore di almeno due interventi decisivi tra il primo e il secondo tempo, evitando all’Italia l’ennesima figuraccia internazionale.
 
 
Gli Azzurri hanno avuto alcune occasioni buone nel primo tempo, specie con Chiesa e Frattesi, ma nella ripresa la banda di Spalletti ha prima provato ad addormentare la sfida, poi a difendere il preziosissimo punto, che sarebbe potuto svanire se l’arbitro avesse deciso di segnalare il possibile fallo da rigore di Cristante su Mudryk in pieno recupero. Chissà cosa sarebbe successo se il signor Manzano avesse portato il fischietto alla bocca…
 

In ogni caso il prossimo 2 dicembre, nell’urna del sorteggio in vista di Germania 2024 ci sarà anche il nome dell’Italia…

Guarda anche 

“Il mio Lugano? Diverso da quello di Croci Torti”

LUGANO - Dario Rota, dopo aver festeggiato la salvezza del Lugano Under 21, ha già lo sguardo rivolto a Berna, dove domenica si giocherà la finale di C...
28.05.2024
Sport

Lugano, un saluto amaro. Ma ora testa alla Coppa

LUGANO - Il Lugano non “lancia” al meglio la finalissima di Coppa Svizzera in programma domenica prossima a Berna. Non solo perde con...
26.05.2024
Sport

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

La Danimarca è campione: e non doveva neppure esserci!

LUGANO - Sono gli Anni delle guerre balcaniche e di Mani Pulite. Ma anche degli attentati mafiosi che costano la vita ai giudici Falcone e Borsellino. La Jugoslavia,...
23.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto