Sport, 20 novembre 2023

È sempre Nole il Maestro

Djokovic, spezzando il sogno di Sinner, ha conquistato il settimo titolo alle ATP Finals, superando in questa classifica Roger Federer

TORINO (Italia) – Ci aveva sperato. Aveva vinto tutte le partite fino all’atto conclusivo. Aveva già battuto Novak Djokovic pochi giorni prima. Ha fatto emozionare e appassionare tantissime persone al tennis, ma forse in cuor suo lo sapeva… battere Djokovic due volte in una settimana è un’impresa impossibile. Una cosa da titani. Una roba da fantascienza. Ma in ogni caso Jannik Sinner ci ha provato ieri sera al Pala Alpitour di Torino a prendersi lo scettro delle ATP Finals, ma contro Djokovic c’è stato poco da fare. Nole, a differenza di quanto avvenuto qualche giorno fa durante il round robin, non ha permesso all’italiano di imporre il gioco, di difendersi per poi attaccare, di far partire i suoi dritti vincenti… anzi, ha annientato ogni sua velleità fin dal primo punto, martellando al servizio così come in risposta. 

 
 
La finale delle ATP Finals di Torino andata in scena ieri sera è stata quasi un monologo del serbo che fin dal primo scambio ha fatto capire che la musica era diversa rispetto a quella andata in scena nello scontro diretto della fase a gironi, gelando non solo le speranze di uno spumeggiante Sinner – apparso nettamente in crescita, maturo e sulla strada della definitiva consacrazione – ma anche del folto pubblico accorso ad ammirare le gesta di Nole, ma soprattutto dell’idolo di casa.
 
 
Djokovic è salito a quota 7 titoli delle Finals, superando anche in questa speciale classifica Roger Federer, fermo a quota 6. Nella serata di ieri, e forse già prima della sfida conclusiva del torneo, alcune malelingue avevano considerato scellerata la scelta di Sinner di battere Rune nell’ultimo atto della fase del round robin, visto che una sua sconfitta avrebbe eliminato dal torneo lo stesso Nole. Certo, a conti fatti, forse Sinner avrebbe avuto decisamente più possibilità di portare a casa il successo finale, ma nel tennis – a differenza di altri sport – questi calcoli non vengono mai fatti, si cerca di battere sempre i più forti e se poi dovesse arrivare una sconfitta… una volta applaudito l’avversario, si cerca di imparare anche da quella.

Guarda anche 

Alla fine Sinner… finisce su Topolino

LUGANO – Jannik Sinner non disputerà il Masters 1000 di Roma e anche la sua presenza al Roland Garros è in dubbio, ma il tennista italiano si appresta...
09.05.2024
Sport

Niente Roma e Sinner rischia anche di saltare Parigi

ROMA (Italia) – Dopo aver trionfato in Coppa Davis, agli Australian Open e a Miami, tutti attendono al varco Jannik Sinner che, da numero 2 al mondo, è pront...
07.05.2024
Sport

Nadal vede il ritiro e anche Parigi ora è in dubbio

MADRID (Spagna) – L’omaggio del pubblico di Madrid è stato uno di quelli che si dedicano agli eroi, ai protagonisti della storia, ai personaggi che res...
02.05.2024
Sport

Roger “maestro e ispiratore”. Jannik Sinner è il suo erede?

LUGANO - “La mia fonte d’ispirazione – ha detto alla stampa italiana Jannik Sinner, fresco vincitore degli Australian Open, primo tr...
09.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto