Svizzera, 02 novembre 2023

Lo statuto S degli ucraini prolungato fino a marzo 2025

Nella seduta di mercoledì il Consiglio federale ha deciso di prolungare fino al 4 marzo 2025 lo statuto S per i cittadini ucraini e afferma che la misura non verrà abrogata “a meno che la situazione in Ucraina non si stabilizzi in modo sostenibile”. Per il momento non si vede alcun segno di tale stabilizzazione: “Restano da temere atti di guerra in tutto il territorio ucraino”, osserva il Consiglio federale.



L’estensione dello statuto S a un orizzonte così lontano “offre una certa chiarezza ai richiedenti protezione, ai Cantoni, ai Comuni e ai datori di lavoro”. Con questo prolugamento la Svizzera si allinea ai paesi dell’Unione Europea, i cui Stati hanno deciso il 19 ottobre di prolungare il proprio regime di protezione temporanea fino al 4 marzo 2025.

Alla fine di ottobre 2023 si contavano circa 66'000 ucraini in possesso di uno statuto S. Il Consiglio federale auspica una maggiore partecipazione dei profughi ucraini al mercato del lavoro “per integrare quante più persone possibile”. L’obiettivo del Consiglio federale è quello di aumentare il tasso di occupazione dall’attuale 20% al 40% entro la fine del 2024.


Guarda anche 

Un'azienda svizzera invia segretamente dei droni militari all'Ucraina

Un'azienda con sede in Svizzera invia da tempo dei droni all'Ucraina. La società si chiama Destinus e ha sede a Payerne (VD), sviluppa velivoli ultraveloci...
03.02.2024
Svizzera

"Sostenendo l'Ucraina, la Svizzera ha perso il suo ruolo da mediatore internazionale"

La Russia si è rifiutata “categoricamente” di partecipare al “vertice di pace sull'Ucraina” in Svizzera, riferisce il “SonntagsZe...
23.01.2024
Svizzera

“Inutile e dannoso”, la Russia fulmina il piano di pace dell'Ucraina sostenuto dalla Svizzera

La Svizzera ospiterà un “vertice di pace” sull'Ucraina, probabilmente a Ginevra. Almeno questo è ciò che la presidente della Confeder...
17.01.2024
Mondo

Quasi un terzo dei rifugiati ucraini non vuole lasciare la Svizzera

A quasi due anni dall’inizio del conflitto in Ucraina, quasi un terzo dei rifugiati ucraini in Svizzera non immagina un giorno di poter tornare nel proprio paese d&...
19.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto