Svizzera, 09 febbraio 2023

Una vicina di casa un po' troppo molesta dovrà andare in carcere

Una donna di 70 anni che tempo molesta i suoi vicini di casa dovrà andare in carcere. La pensionata è stata giudicata martedì colpevole di diffamazione, ingiuria, minacce e coercizione dal tribunale penale di La Côte, a Nyon (VD).

La donna, che vive in un villaggio nella parte occidentale del distretto di Nyon, è già stata condannata due volte in passato per reati simili. Da anni le combina di tutti i colori ai suoi vicini, una coppia con due figli. All'origine del conflitto, iniziato circa vent'anni fa, ci sarebbe la richiesta di parcheggiare un'auto nella proprietà della pensionata.

Gli episodi presi in considerazione per questo processo, che non è il primo, risalgono al periodo 2018-2020. In un'occasione, l'imputata si è introdotta in casa dei suoi vicini durante una festa di compleanno di bambini per "condurre un'indagine psicologica per capire perché stessero gridando così tanto". È stato necessario l'intervento della polizia per farle lasciare l'edificio.



La donna ha anche affisso un manifesto in cui accusava i vicini di aver ucciso il suo gatto. Un'altra volta ha versato dell'olio sul parabrezza dell'auto del vicino. Poi ha teso una corda attraverso il vialetto dei vicini... E ha fatto una serie di commenti descritti come "dispregiativi". Nel 2022, i vicini hanno contato 22 "attriti" più o meno gravi, osserva “LeMatin”.

Per il tribunale, la settantenne è pienamente responsabile degli atti di cui è accusata. È stata condannata a otto mesi di carcere sospesi per cinque anni, al pagamento di 40 aliquote giornaliere a 30 franchi al giorno e a pagare 16'000 franchi ai suoi vicini. Inoltre, è obbligata a sottoporsi a un trattamento terapeutico.

Una sospensione della pena, quindi. Ma poiché si tratta dell'ennesima condanna, il tribunale ha revocato anche una precedente sospensione della pena, risalente al 2016. Il risultato: 6 mesi di carcere, meno i 103 giorni di detenzione preventiva già scontati all'epoca. Dovrà inoltre pagare 180 aliquote giornaliere a 300 franchi al giorno.

Guarda anche 

Si vendicava dell'ex moglie prendendo multe a suo nome

Un cittadino kosovaro è stato appena condannato dalla giustizia friburghese per un crimine quantomeno singolare. Per vendicarsi della sua ex compagna si metteva al...
24.05.2024
Svizzera

Erano andate in Siria per unirsi all'ISIS, condannate (ma niente espulsione)

Il Tribunale penale federale ha condannato giovedì con due pene sospese due sorelle che si erano recate in Siria nel febbraio 2015 per unirsi allo Stato islamico (...
24.05.2024
Svizzera

Una Commissione critica la sentenza della CEDU, "non ha conseguenze per la Svizzera"

Il Consiglio federale deve spiegare agli altri Stati che la Svizzera sta già facendo abbastanza in materia climatica, ritiene una commissione del Consiglio degli S...
22.05.2024
Svizzera

Per i dottori fa fatica a imparare una lingua, naturalizzazione comunque rifiutata

Prima gli è stato detto no, poi sì, poi ancora no e dopo aver salito tutti i gradini fino al Tribunale federale, sarà proprio no: un cittadino americ...
03.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto