Svizzera, 13 gennaio 2023

Si presenta in dogana con la testa di un orso protetto

Un cittadino svizzero di 61 anni è stato ispezionato dai funzionari doganali a Boncourt (JU) lunedì. Nelle sue valigie è stato trovato un trofeo di orso nero, una specie americana protetta dalla Convenzione di Washington. L'oggetto, costituito dalla testa dell'animale, è stato sequestrato. Il proprietario non aveva i necessari permessi di importazione.



L'uomo ha spiegato di aver ricevuto il trofeo come regalo in Francia e di non essere a conoscenza delle norme di importazione in vigore. Il caso è stato segnalato all'Ufficio federale per la sicurezza alimentare e gli affari veterinari (FOVV), che ha avviato un procedimento amministrativo.

L'Ufficio federale delle dogane e della protezione delle frontiere (UFPP) ha ricordato giovedì al pubblico che, per proteggere la popolazione, l'ambiente e l'economia, alcuni animali e piante non possono essere introdotti in Svizzera o solo con un'autorizzazione. La Convenzione internazionale sulla conservazione delle specie minacciate di estinzione (CITES), nota anche come Convenzione di Washington, regola il commercio delle specie animali e vegetali minacciate di estinzione e dei prodotti da esse derivati.

Guarda anche 

Un Consigliere di Stato si fa rimborsare banane da 20 centesimi

Un piccolo pane bio a 95 centesimi, una banana a 20 centesimi o un pretzel al burro a 3,20 franchi. Queste spese, classificate come “pasti” o “spuntini&...
18.01.2024
Svizzera

Il suo cane morde una donna, lui si dà alla fuga

Mentre cercava di intervenire durante un alterco tra due cani, una donna è stata morsa a sangue da un cane San Bernardo. Il proprietario del cane che ha causato la...
24.09.2023
Svizzera

Dopo un incidente si scatta delle foto invece di soccorrere la fidanzata ferita

Il ministero pubblico dell'Alto Vallese ha condannato un uomo di 34 anni che ha preferito scattarsi dei selfie piuttosto che aiutare la fidanzata rimasta seriamente f...
25.04.2023
Svizzera

Runner ucciso dall’orso. La madre: “Non abbattetelo”

VAL DI SOLE (Italia) – “L’orso? Non voglio che sia abbattuto, nulla mi ridarà indietro mio figlio”. La madre di Andrea Papi, il runner ucci...
18.04.2023
Magazine

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto