Svizzera, 07 gennaio 2023

“Sei una bomba sexy”, poliziotto rischia il lavoro per dei propositi spiazzati verso una turista

Un poliziotto zurighese rischia pesanti sanzioni per aver mandato via mail dei complimenti osè nei confronti di una turista austriaca conosciuta durante un intervento. "Sei una bomba sexy" e "il sogno di un uomo": Sarah, una turista e streamer austriaca di 19 anni, non si aspettava di ricevere questo messaggio da un poliziotto dopo un intervento della polizia. Mentre era in vacanza a Zurigo, la giovane ha chiamato la polizia municipale per motivi che non ha voluto rendere pubblici.

Durante l'intervento, nella hall del suo albergo, un poliziotto le ha chiesto il suo indirizzo e-mail. La 19enne, che non aveva mai avuto a che fare con la polizia, gliela diede senza fare domande. All'inizio ho pensato che avesse buone intenzioni e che fosse premuroso, così ho risposto alla sua e-mail", racconta la giovane austriaca.



Poco dopo ha ricevuto una seconda e-mail dal contenuto controverso. "La polizia che vi aiuta e vi protegge? Col cavolo!" esclama Sarah, che non ha esitato a condividere l'accaduto sulla piattaforma TikTok, parlando di molestie sessuali. "Già quando mi ha parlato in albergo ho avuto una strana sensazione, ma ho pensato che fosse solo la mia immaginazione. Ma guardando indietro, so che mi ha sessualizzato fin dall'inizio", ha detto. Il video è stato ampiamente condiviso ed è finito nelle mani della polizia di Zurigo, che ha contattato la giovane donna consigliandole di sporgere denuncia.

"Prendiamo espressamente le distanze da questo comportamento, che non corrisponde in alcun modo allo standard che ci aspettiamo dai nostri dipendenti. Ci sono già state delle discussioni e stiamo esaminando le misure di diritto del personale relative a questo dipendente", ha dichiarato una portavoce della polizia municipale di Zurigo, sottolineando che tutti gli agenti sono sensibilizzati, durante la loro formazione, "all'impatto esterno che hanno nell'esercizio delle loro funzioni, in particolare quando inviano e-mail, creano o pubblicano contenuti".

Guarda anche 

Un 88enne brutalmente aggredito alla stazione di Zurigo (e la polizia aspetta 3 giorni per dirlo)

Sabato sera un marocchino di 31 anni ha aggredito un 88enne svizzero alla stazione centrale di Zurigo. La vittima ha riportato gravi ferite alla testa ed è stata t...
17.04.2024
Svizzera

Vive da sola in un appartamento sussidiato di 6 locali e il comune non può sfrattarla

In questi tempi di mancanza di alloggi c'è una persona che non ha problemi di spazio: una pensionata che abita sola a Zurigo in un appartamento di 6 locali fin...
13.04.2024
Svizzera

Va a vivere con l'uomo che aveva accoltellato

Era una relazione a dir poco burrascosa, quella tra due quarantenni zurighesi abituati a discussioni e litigi. Ma una sera di gennaio 2023 il litigio è andato ben ...
12.04.2024
Svizzera

ZSC “hors catégorie”: fermare i Lions sarà una missione impossibile

LUGANO – Già prima che la stagione in corso prendesse il via, ovvero lo scorso settembre, i pronostici vedevano lo Zurigo come chiaro favorito. Troppo comple...
09.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto