Mondo, 18 novembre 2022

"Le affermazioni di Zelensky sul missile caduto in Polonia minano la sua credibilità"

Martedì 15 novembre, un missile ha colpito il villaggio polacco di Przewodow, a pochi chilometri dal confine ucraino, uccidendo due civili. Immediatamente si sono tenute riunioni di emergenza, alimentando il timore che un attacco deliberato della Russia alla Polonia, membro della NATO, avrebbe esteso la guerra in corso a livello europeo.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è affrettato a denunciare una "grave escalation" del conflitto: "I missili russi hanno colpito la Polonia, il territorio di un alleato. La gente è morta", ha detto in un discorso alla nazione. Ha inoltre affermato che "sparare missili contro il territorio della NATO è un attacco alla sicurezza collettiva".

Dopo diverse ore di incertezza, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha infine dichiarato di dubitare che si trattasse di un missile russo, e il capo della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che l'incidente è stato probabilmente causato da un missile del sistema di difesa aerea dell'Ucraina sparato per colpire dei missili russi.



Sia l'Alleanza Atlantica che Washington hanno pubblicamente sconfessato Volodymyr Zelensky, mentre la Russia si è affrettata a negare di aver lanciato missili contro la Polonia. Da parte sua, il presidente polacco ha parlato di uno sfortunato incidente, senza sottolineare la responsabilità di Kiev.

Le affermazioni di Zelensky potrebbero ora minare la sua credibilità e soprattutto iniziare a infastidire i suoi alleati, a cominciare dalla NATO, che ha fatto molto per l'Ucraina e che per la prima volta non è più sullo stesso tono. Questo fastidio potrebbe anche essere il motivo della leggera retromarcia del presidente ucraino sul missile polacco.

Un diplomatico della NATO a Kiev ha dichiarato al Financial Times: "La situazione sta diventando ridicola. Gli ucraini stanno distruggendo la nostra fiducia in loro. Nessuno incolpa l'Ucraina e loro mentono apertamente. Questo è più distruttivo del missile". All'interno dell'Alleanza Atlantica, alcuni ritengono che l'uomo forte di Kiev si stia spingendo troppo in là e voglia fare da solo senza ascoltare i suoi alleati.

Guarda anche 

I Verdi vogliono regalare delle turbine previste per la Svizzera all'Ucraina

Alla fine di settembre, il Consiglio federale ha deciso di costruire una centrale elettrica di emergenza a Birr (AG) per un costo di 470 milioni di franchi. La central...
21.11.2022
Svizzera

Due missili esplodono in Polonia causando due morti

Due missili russi avrebbero colpito il villaggio polacco di Przewodów, vicino al confine con l'Ucraina, secondo quanto riportato dall'emittente locale Radi...
16.11.2022
Mondo

Il Consiglio federale prolunga lo Status S degli ucraini fino a marzo 2024

"Lo status di protezione di cui godono i rifugiati ucraini sarà mantenuto fino a quando il Consiglio federale deciderà di non revocarlo. E non sar&agra...
10.11.2022
Svizzera

Oltre 70'000 ucraini hanno chiesto lo status S in Svizzera, 5'000 le revoche

Sono ormai 70'052 gli ucraini che si sono rifugiati in Svizzera dall'inizio del conflitto in Ucraina. Circa 458 persone in più hanno ottenuto questo sta...
08.11.2022
Svizzera